FABRIZIO FASCENDINI (GP SANTI) MEDAGLIA D’ARGENTO AGLI EUROPEI MASTER DI CORSA IN MONTAGNA

Atleti italiani protagonisti in casa sui sentieri della Val Tramontina (Pordenone), ai Campionati Europei master di corsa in montagna, trail running e nordic walking. Nel campo gara allestito sabato in località Matan si sono presentati 315 partecipanti da 17 nazioni, suddivisi nelle varie categorie femminili e maschili per la prova di mountain running. Le 92 donne sono partite per prime, affrontando il tracciato tecnico e veloce di 9,2 chilometri all’interno dello splendido ambiente naturale della vallata fra Tramonti di Sotto e Tramonti di Sopra, nelle Dolomiti friulane. Al termine della corsa è stata Ana Nanu (W45, Atl. Rimini Nord Santarcangelo) a tagliare il traguardo davanti all’ungherese Timea Merenyi (W50) e terza la campionessa europea uscente, la belga Charlotte Cotton (W40) che negli ultimi due chilometri e mezzo ha rimontato una serie di atlete che la precedevano. In gara anche una big a livello mondiale come l’olandese Lornah Kiplagat, più volte oro iridato di mezza maratona oltre che nel cross, arrivata ottava nella categoria W45.

In campo maschile (223 starters) sin dall’inizio un gruppo di sei atleti ha preso la testa della corsa, rimanendo abbastanza compatto fino al quinto chilometro. A quel punto ha aumentato decisamente il ritmo Filippo Barizza (M40, Atl. Dolomiti Belluno), lasciandosi alle spalle il ceco Jaroslav Vitek. Negli ultimi due chilometri gli atleti immediatamente dietro ai due leaders si sono sfidati per il terzo posto assoluto che ha premiato, dopo un’ottima ultima parte di corsa, Luca Benini (M35, Atl. Avis Castel San Pietro).

Un’edizione che ha riscosso l’apprezzamento dei partecipanti grazie all’impegno dell’associazione Cemont, di SMART Atletica San Martino 2.0 e ASD Polisportiva Valtramontina. Presenti all’evento Kurt Kaschke e Gerardo Vaiani Lisi, rispettivamente presidente e vicepresidente EMA (European Masters Athletics), e il segretario WMRA Tomo Sarf, insieme al consigliere federale Gianfranco Lucchi. “È stata un’esperienza incredibile che ci ha riempito di soddisfazioni ed emozioni”. Queste le parole del presidente del comitato organizzatore Val Tramontina 2021, Giampaolo Bidoli. “Tutta la nostra comunità si è dedicata a questo evento con oltre 200 volontari ai quali vanno tutti i più sinceri ringraziamenti. La Regione Friuli Venezia Giulia, le amministrazioni ed enti locali, EMA, FIDAL e il pool di partner che hanno creduto in noi, sono stati fondamentali per la riuscita di questa manifestazione sportiva internazionale dedicata agli sport outdoor”.

Fonte: www.fidal.it

Nella categoria master 40 maschile, “triplete” dell’Italia che ha monopolizzato tutto il podio: sul gradino più alto Filippo Barizza, primo assoluto al traguardo in 43’18”, 9° assoluto e 2° di categoria Fabrizio Fascendini (tesserato per il GP Santi Nuova Olonio) con il crono di 45’53” e a completare il podio Alessandro Morassi (18° assoluto in 48’22”).

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.