Due giorni di sfide con in palio una raffica di titoli lombardi: sabato 10 e domenica 11 luglio Casalmaggiore (Cremona) e l’Atletica Interflumina È Più Pomì hanno ospitato al centro sportivo Baslenga i Campionati Regionali individuali e di staffette Master, con 242 atleti iscritti dalla regione e non solo (la manifestazione è open).

Oltre a essere il trampolino ideale verso le due grandi rassegne nazionali settembrine per gli over 35 (il Trofeo delle Regioni di Mondovì/Cuneo del 4 settembre e i Campionati Italiani su pista del 10-12 settembre a Rieti) la rassegna è stata anche un’occasione culturale per tutti i partecipanti, grazie anche al vulcanico e instancabile presidente dell’Interflumina E’ più Pomì Carlo Stassano. In collaborazione con gli Amici del Po è stata organizzata una cena sulle rive del grande fiume il sabato sera e un pranzo la domenica. Sempre per la domenica mattina una gita in battello su un natante e visita al Museo del Bijou di Casalmaggiore. D’altronde è risaputo che il connubio sport-turismo-promozione del territorio è sempre vincente.

Tanto caldo e tante gare, con gli atleti della provincia di Sondrio che ancora una volta hanno dimostrato di saper essere competitivi anche nelle specialità cosiddette tecniche.

Chi più ha sudato e ha vinto è stato sicuramente Giorgio Lerda (GP Valchiavenna), categoria master 70, che nell’impegnativo weekend ha saputo conquistare 4 titoli regionali e una medaglia di bronzo: 1° nel getto del peso con la misura di 9,66 metri, 1° nel giavellotto con un lancio da 33,91 metri, 1° nel martello con 19,13 metri, 1° nel martello maniglia corta grazie a una spallata da 8,29 metri ed infine 3° nel disco dove l’attrezzo è planato a 26,26 metri.

“Sono stati due pomeriggi di gare con temperature molto alte. La prima giornata mi sono ritrovato a fare la gara del peso e del martello maniglia corda quasi sovrapposte, dovendo così fare diverse volte avanti e indietro per tutta la lunghezza del campo per quasi tutte le due gare e dovendo inevitabilmente rinunciare ad alcuni turni di lancio – racconta uno stremato Lerda – A seguire, in condizioni non ottimali e con le poche energie rimaste, ho disputato la gara di giavellotto”. ”Nella seconda giornata, sempre caldo torrido – continua a raccontare Lerda – Al mattino mi sono concesso la visita al museo dei bijou di Casalmaggiore e la gita in battello sul Po con pranzo sul grande fiume. Al pomeriggio ho affrontato le ultime due gare con poco entusiasmo, concludendo ormai a sera dopo le prove del disco e del martello”.

Bravo anche Paolo Donà (GS CSI Morbegno) a conquistare il titolo regionale nei 3000 siepi categoria master 55 con il crono 13’13”38.

Si è laureato campione regionale due volte nella categoria master 50 anche Manfred di Blasi, ora tesserato per i Daini Carata Brianza: nel peso ha messo a referto il miglior lancio grazie a una spallata da 9,92 metri, nel martello maniglia corta ha vinto con 9,62 metri; mentre nel disco si è dovuto accontentare della medaglia d’argento con la misura di 27,74 metri.

Medaglia di bronzo per Luca Riu (GP Valchiavenna\master 45) nei 1500 metri corsi in 5’13”88 e 5° posto nei 5000 metri con il tempo di 20’36”30.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *