MEETING GOLD LOMBARDIA: LA DUE GIORNI DI SARONNO

La due giorni di meeting Gold organizzati dall’OSA Saronno Libertas sabato 8 e domenica 9 maggio ha dato un’altra opportunità agli atleti della provincia di Sondrio di andare a caccia del minimo per i campionati italiani di categoria e del personal best.

GIORNO 1

Negli 800 metri sono scesi in pista 3 atleti del GP Valchiavenna e 1 del GS Valgerola: Gianluca Nesossi (GP Valchiavenna) ha vinto la sua serie in 2’04”05 (48° assoluto), il longilineo Cristian Menghi (GS Valgerola), allenato da Fabrizio Sutti, ha vinto di prepotenza la sua serie scendendo sotto il muro dei 2 minuti e mettendo a referto il nuovo personal best di 1’57”17, 8° assoluto e 4° tra le promesse; nella stessa serie i chiavennaschi Nicola Fumagalli e Gianluca Paggi, rispettivamente 1° e 3°, in 2’01”10 (34° tempo assoluto e nuovo personal best) e 2’05”93 (62° assoluto).

Nei 3000 siepi vinti con un’ottima prestazione dall’azzurra di corsa in  montagna Elisa Pastorelli (Atletica Lecco) in 10’50”67, Alessandra Succetti (GP Valchiavenna) con il tempo di 12’30”16 per soli 16 centesimi non si porta a casa il minimo per i campionati italiani.

“Tutto sommato sono abbastanza soddisfatto dei risultati  visto che i ragazzi sono preparati su distanze più lunghe – il resoconto dell’allenatore del GP Valchiavenna Roberto Tonucci – Non avendo tempi di accredito sono partiti in testa e hanno concluso bene la loro gara, peccato per la siepista Alessandra che ha mancato di poco il minimo: è partita bene tenendo la prima metà di gara e poi è calata di ritmo. Sarà per la prossima volta, ce la può fare visto che il suo personal best è 12’24”60”.

GIORNO 2

Nella gara degli “uomini jet”, i 100 metri, Manuel Guarnori (ADM Melavì Ponte) ferma il cronometro a 11″77 con vento contrario di 1,1 m/s e Matteo Togno (GS Chiuro) corre in 11”79 con vento quasi nullo.

Nel giro di pista Federico Stangoni (ADM Melavì Ponte) migliora il primato personale con il tempo di 54”17.

Nel salto in lungo  Nicolò Della Nave (GS Chiuro) riprende confidenza con la pedana e compie un balzo di 5,60 metri in mezzo a 2 nulli.

A RODENGO SAIANO LANZINI VINCE I 110 OSTACOLI, CIRIELLO TERZO NEL PESO.

Belle gare nella riunione di interesse nazionale Cadetti/e e Assoluti domenica 9 maggio a Rodengo Saiano (Brescia). Nei 300 cadette, Giada Decensi (Pol. Albosaggia) mette a referto il crono di 45”82, Asia Contessa (GP Santi) corre in 51”13 e Chiara Ruffoni (CO Piateda) in 56”19. Sulla stessa distanza il cadetto Mattia Moroni (Pol. Albosaggia) ottiene il tempo di 49”76.

Nei 400 donne, l’allieva Chiara Bulanti (Pol. Albosaggia) chiude in 1’05”62 (16a assoluta). La saltatrice in alto Sofia Paganoni (CO Piateda) si cimenta negli 80 ostacoli e si difende bene con un 8° posto in 13”89 (vento -1,4), nella stessa gara Laura Mossinelli e Diana Tessi, entrambe Pol. Albosaggia, ottengono, rispettivamente il 13° in 16”13 e il 14° posto in 16”18.

Ennesima conferma per il compagno di squadra Daniele Lanzini che vince i 110 ostacoli fermando il cronometro a 15”23.

I 1000 cadetti vedono al via Andrea Pelizzatti e Carlo Bettini, sempre Pol. Albosaggia: Andrea chiude in 3’06”87, Carlo in 3’11”84. Medaglia di bronzo nel getto del peso per Lorenzo Ciriello  che all’ultimo lancio utile scaglia l’attrezzo da 4 kg a 10,69 metri (a referto anche le misure di 10,38 m, 10,23 m, 9,59 m e un nullo), nuovo primato personale dopo il recente 10,44 ottenuto a Milano.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *