Riparte la stagione della corsa campestre e lo fa con le prove di qualificazione per i Campionati italiani di società, dando così il via al lungo avvicinamento alla Festa del Cross 2020, in programma a Campi Bisenzio (FI) il 14 e 15 marzo. La prima tappa regionale della fase di qualificazione si è svolta ad Arcisate domenica 19 gennaio grazie all’ottima organizzazione dell’Atletica Arcisate che ha predisposto un percorso muscolare e impegnativo. Non particolarmente numerosa la partecipazione della squadre valtellinesi e valchiavennasche che forse punteranno alla seconda prova che si svolgerà il 23 febbraio a Cellatica (BS). Negli allievi, l’azzurro di corsa in montagna Matteo Bardea (AS Lanzada) nel finale non riesce a contenere un dirompente Mattia Adamoli (US Derviese) e si deve accontentare del 3° posto che è comunque un risultato di grande spessore; nella stessa categoria 17° Francesco Bongio (GS CSI Morbegno), 23° il compagno di squadra Leon Bordoli e 27° Gianluca Paggi (GP Valchiavenna). Nelle allieve, gara di 4 km, la chiavennasca Sveva Della Pedrina si porta a casa il 10° posto. Nella gara assoluta maschile di 10 km Saverio Steffanoni (Pol. Albosaggia) è 15° assoluto e 3° della categoria promesse.

A corollario anche le gare giovanili di livello regionale, dove spiccano la vittoria d’autorità della cadetta Elisa Rovedatti (GS CSI Morbegno), che si è presentata sul traguardo con un vantaggio di 9 secondi, ed il terzo posto del compagno di squadra Yassine Jamal Idrissi nei ragazzi.

Foto: Sandro Marongiu

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *