L’Epifania per il mondo dell’atletica internazionale è sinonimo di Cross del Campaccio, la manifestazione che, insieme alla Cinque Mulini, ha fatto e continua a fare la storia della corsa campestre in Italia e nel mondo. Il nome della gara deriva dalle caratteristiche del percorso: un campo con dossi e cunette che mettono a dura prova i migliori interpreti di questa specialità, in particolare gli atleti di origine africana. Uno spettacolo vedere le “gazzelle” etiopi e keniane battagliare al Campaccio, con gli italiani e gli europei che cercano di dimostrare tutto il loro valore e, a volte, ci riescono alla grande, come Yeman Crippa quarto a San Giorgio su Legnano nella gara maschile vinta da Mogos Tuemay e Nadia Battocletti sesta in quella femminile domintata da Fotyen Tesfay. Oltre alle gare top, il Campaccio è importante test anche per le categorie giovanili e quelle master. Proprio in queste gli atleti della provincia di Sondrio si sono portati a casa non poche soddisfazioni.

Iniziamo dai master: nella gara dei master 55 e oltre, Riccardo Dusci (2002 Marathon Club) è primo assoluto al traguardo, mentre tra le master femminili Cinzia Zugnoni (GS CSI Morbegno) è terza assoluta e seconda delle master 50, Debora Dell’Andrino (GP Santi) quarta nelle master 40; nella top ten di categoria anche i diavoli rossi Luigi Campini e Salvatore Tarabini, rispettivamente 8° e 9° nei master 65, la portacolori del GS Valgerola Cristina Sutti (9a nelle master 35). Nella gara dei master 45/50 il sempre competitivo Graziano Zugnoni (GP Santi) si porta a casa la medaglia di bronzo nei master 45, mentre il compagno di squadra Roberto Pedroncelli è primo nei master 50. La gara master 35/40 vede l’ottimo 4° posto di Fabrizio Sutti (GS Valgerola) nei master 40.

Spazio poi ai giovani: nelle ragazze Silvia Tirinzoni (GP Talamona) conferma il suo talento portandosi a casa il 5° posto; nei ragazzi il GS Valgerola gioisce per il 3° posto di Mattia Sutti tra i nati nel 2008 e il 10° di Gabriele Sutti tra i nati nel 2007. Nelle cadette Elisa Rovedatti (GS CSI Morbegno) è settima, ma sono in 3 (dalla quinta alla settima posizione) con lo stesso tempo di 7’43”. Nelle allieve brava Greta Contessa (GP Santi) che chiude al 6° posto dopo una parte iniziale di gara nelle primissime posizioni di testa.

Fotogallery: TrackArena

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *