Corsa in montagna nuovamente protagonista nel weekend del 31 luglio/1° agosto con il doppio appuntamento di Malonno in Val Camonica: il PizTriVertical, campionato italiano di chilometro verticale, e la Fletta Trail, campionato regionale di corsa in montagna lunghe distanze.

Nella prova vertical, il titolo italiano assoluto è andato a Henry Aymonod (US Malonno), specialista delle gare only up, ed Erica Ghelfi (Podistica Valle Varaita). Nella gara maschile a podio anche Tiziano Moia (Gemonatletica) e Andrea Rostan (Atl. Saluzzo). Nella top ten si inserisce all’8° posto Andrea Acquistapace (Amici Madonna della neve); 11° Andrea Prandi (Atl. Alta Valtellina), 17° Davide Trentin (US Grosio Calcio), 39° Giovanni Tacchini (Team Valtellina\9° nei master A), 47° Matteo Corazza (Team Valtellina), 56° Luca Fumasoni (TRM Team), 57° Venanzio Compagnoni (Atl. Alta Valtellina\5° nei master B).   Nella classifica juniores, 4° Davide Curioni (GP Valchiavenna), 5° e 8° i compagni di squadra Davide Gini e Francesco Patti. Nelle promesse 7° posto per Alessandro Crippa (Atl. Alta Valtellina), mentre nei master C Celso Quadroni (Amici Madonna della neve) è 7°.

In campo femminile, la gara è vinta per la quarta volta dalla fortissima austriaca Andrea Mayr, che ha staccato la keniana Joyce Muthoni Njeru e la slovena Mojca Koligar, 15a Alice Gaggi (La Recastello Radici Group), 28a Elisa Compagnoni (Atl. Alta Valtellina), 29a la compagna di squadra Alessandra Valgoi (8a nelle master A), 51° Micaela Fattarelli (Amici Madonna della neve). Da sottolineare, nella categoria juniores, il 1° posto di Sveva Della Pedrina (GP Valchiavenna) e il 2° di Silvia Berra (Pol. Albosaggia).

A podio nel campionato italiano il sondalino Massimiliano Zanaboni (3° nei master A) e la morbegnese Maura Trotti (2a nelle master A).

Nella Fletta Trail di domenica 1° agosto, nella classifica femminile i primi due posti si invertono e la keniana Muthoni, abbattendo il muro dell’ora e 40 minuti, precede al traguardo Andrea Mayr. Elisa Desco (Atletica Alta Valtellina) è 6a assoluta e conquista il titolo regionale assoluto e nelle master A.

La gara maschile vede un bel testa a testa tra il keniano Ndungu Geoffrey Gikuni e l’eritreo Petro Mamu, con quest’ultimo che solo nel finale riesce ad avere la meglio sull’avversario. La classifica vede al 19° posto Simone Bertini (Atl. Alta Valtellina), 53° e 8° nei master A Egidio Gusmeroli (GS CSI Morbegno), 56° Luca Fumasoni (TRM Team).

Foto credit Gulberti e Meneghello

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *