Il G.S. Chiuro, sul suo bellissimo impianto, ha ospitato domenica 27 giugno un’altra riunione nazionale con buona partecipazione soprattutto da fuori provincia.

La miglior prestazione è arrivata nel salto in alto, dove la cadetta Francesca Bianchi (Daini Carate Brianza) nel salto in alto è rimasta sola a 1,45 metri ed ha proseguito la sua azione arrivando a valicare l’asticella a 1,62 metri al terzo tentativo. La sua prestazione vale 923 punti tabellari FIDAL ed è la quarta a livello nazionale stagionale, alla pari con il talento locale Sofia Paganoni (CO Piateda Valtellina Pneumatici OilService) che purtroppo, a causa di un infortunio, non era in gara a Chiuro.

Si è poi assistito a una bella gara nei 100 metri, purtroppo un po’ troppo ventosi (+2,6 m/s) dove la promessa Martina Giudici (Daini Carate Brianza) ha vinto in 12”21 davanti a Lucia Gaeti (Pro Sesto Atletica/12”45) e Gaia Pastore (Bracco Atletica/12”52), mentre quando sono scesi in pista gli uomini il vento è sceso a +1 m/s e Michele Ferrari (Atl. Chiari 1964 Libertas) ha fatto registrare 10”93, unico under 11 secondi. Nei 400 metri svetta Alessandro Redaelli (Team A Lombardia) che mette a referto 49”52 (unico sotto i 50 secondi), mentre a livello femminile la più veloce è la junior Fatimatu Iddrissou (Atl. BS ’50 Metallurgica S. Marco/1’00”67 PB). Negli 800 metri il favorito Cristian Menghi (GS Valgerola) purtroppo si ferma a metà gara per un infortunio e la vittoria va a Saverio Steffanoni (Pol, Albosaggia) in 1’56”04, personal best migliorato di ben 4 secondi. Nella gara in rosa, arrivo al fotofinish tra Alessandra Succetti (GP Valchiavenna) e Giorgia Mari Belingheri (Atl. Lecco Colombo Costruzioni), la spunta la valchiavennesca in 2’27”50 autrice di una gara in progressione, mentre la lecchese partita a spron battuto si deve accontentare del secondo posto in 2’27”79.

Nel salto in lungo assoluto maschile, bella sfida con l’atleta di casa Nicolò Della Nave (GS Chiuro) che si impone con la misura di 6,49 metri ottenuta al sesto e ultimo salto.

Da citare anche il buon riscontro cronometrico della campionessa regionale di corsa in montagna Melissa Bertolina (Atl. Alta Valtellina) che al debutto nei 2000 metri cadette mette a referto il crono di 6’53”46. Sulla stessa distanza nei cadetti, vince Daniele Ciaponi (GP Talamona) in 6’23”48.

Nel salto triplo la spunta Francesca Mariani (Pol. Albosaggia) con la misura di 10,74 metri, mentre nel disco da 2 kg. il master 55 Michele Ghislandi (Atletica Cral Banco Popolare) scaglia l’attrezzo a 33,14 metri.

Nei 300 metri cadetti/e vittorie al femmile per Giorgia Maglia (Atl. Rovellasca) in 45”35 e al maschile per Tadiwos Biffi (Forti e Liberi Monza 1878)  in 40”20.

In evidenza nel giavellotto cadetti (attrezzo da 600 gr) Tommaso Suttora (Daini Carate Brianza) che ha scagliato l’attrezzo a 41,51 metri.

Da citare anche i vincitori delle gare riservate alle categorie ragazzi/e: nel 600 metri Tabatha Spini (GP Talamona/1’53”96) e Filippo Bertazzini (Pol. Albosaggia/1’46”21), entrambi con gara condotta sempre al comando, nel salto in lungo Giuseppe Rossini (GS CSI Morbegno/4,01 metri) e la compagna di squadra Michela Bulanti (3,61 metri), nel vortex Annamaria Pedrotti (Pol. Albosaggia\28,14 m) e Mattia Giordano (US Bormiese\51,78 m).

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *