Il Comitato Regionale FIDAL Lombardia (il più grande d’Italia con 560 società e  oltre 40.000 tesserati) ha firmato una convenzione con l’Ufficio Scolastico Territoriale di Cremona nella logica di una fattiva e sinergica opera comune per sviluppare un importante progetto sportivo e sociale relativo alla conoscenza e alla pratica dell’Atletica Leggera nei tre ordini di Scuole, Primaria, Secondaria di primo grado (scuole medie) e Secondaria di secondo grado (scuole superiori sino al 3° anno). Un progetto che avrà il suo fulcro nell’Ufficio Scolastico Territoriale di Cremona e di Sondrio (retti dal professor Fabio Molinari) unitamente a FIDAL Lombardia, ai Comitati Provinciali FIDAL e alle numerose società di atletica operanti sul territorio lombardo.

Questa iniziativa – spiega il professor Fabio Molinari (dirigente scolastico dell’UST di Cremona e Sondrio) – si inserisce nel più ampio novero di iniziative e collaborazioni in favore della popolazione studentesca e mirate alla salute e all’adozione di stili di vita corretti. Riprendendo l’antica locuzione “mens sana in corpore sano”, l’opportunità di avvalersi della preparazione di tecnici di atletica leggera laureati in Scienze Motorie tramite FIDAL è una vera e propria occasione per innalzare ulteriormente il livello di attenzione per l’educazione fisica. La collaborazione con FIDAL potrà avvicinare molti ragazzi e ragazze  a questa disciplina, e non è detto che per alcuni di loro si aprano le porte di un futuro agonistico“. In pratica, FIDAL Lombardia, unitamente a Comitati Provinciali e società, mette a disposizione il maggior numero possibile di tecnici di Atletica Leggera laureati in Scienze Motorie per affiancare gli insegnanti delle scuole (di ogni ordine e grado e nelle ore curriculari) attivandosi fattivamente nel far conoscere l’atletica nelle sue diverse specialità, favorendone la pratica, collaborando all’organizzazione e alla partecipazione ai  Campionati Studenteschi e a iniziative di vario tipo (giornate promozionali, incontri sportivi amicali tra le scuole). Una iniziativa che, attraverso l’UST di Cremona e di Sondrio, sottopone la proposta di collaborazione con la Federazione di Atletica ai dirigenti scolastici delle scuole statali e paritarie di ogni ordine e grado, garantendone la pubblicizzazione e diffusione (ovviamente nel pieno rispetto dell’autonomia delle singole istituzioni).

Per questa importante convenzione – spiega Gianni Mauri, presidente FIDAL Lombardia – siamo pronti, con le nostre società e comitati, a mettere in campo, in uno sforzo senza precedenti, le nostre migliori energie tecniche ed umane. Sono certo che questo progetto condiviso con l’UST Cremona e di Sondrio ci permetterà di esprimere ottimi livelli organizzativi, logistici e di comunicazione per diffondere contenuti didattici per  i giovani studenti dalla Scuola Primaria (categoria Esordienti) alla Secondaria di primo grado (categorie Ragazzi e Cadetti primo anno) e della Secondaria di secondo grado (categorie Cadetti secondo anno e Allievi). L’iniziativa su Cremona e Sondrio rappresenta l’avvio di un percorso che il Comitato Regionale FIDAL Lombardia intende affrontare, assieme ai Comitati Provinciali, con tutti i territori, per favorire al meglio il rapporto tra società sportive e istituti scolastici. Crediamo fortemente in questo progetto!“.

Nella realizzazione della convenzione un ruolo importante lo ha avuto il professor Carlo Stassano (presidente dell’Interflumina E Più Pomì) che ha progettato un filmato didattico (ottimamente realizzato da Emanuele Piseri) che verrà presentato agli insegnanti, un filmato (in allegato il trailer) che oltre a una prima parte con evidente finalità educativa si sviluppa poi in maniera più tecnica e specialistica affinché ogni lezione di educazione motoria e sportiva conduca all’attuazione dei Programmi Ministeriali. “Il filmato – spiega il professor Stassano – consente, unitamente a una serie di testi richiesti alla Federazione, di approfondire con entusiasmo e curiosità la conoscenza dell’Atletica, autentica base motoria per ogni Sport ed a tal scopo sono stati approntati obiettivi e contenuti idonei per le diverse fasce di età. Un bagaglio ideale per avvicinarsi poi ai Giochi Sportivi Studenteschi e alle manifestazioni agonistiche“.

Tutto questo è la parte iniziale del Progetto Scuola che vedrà altresì la costituzione di una Commissione di Lavoro nella quale faranno parte alcune professionalità di spessore della scuola, insegnanti/tecnici di grande esperienza della Federazione e alcuni giovani insegnanti di Scienze Motorie che, insieme, lavoreranno sullo sviluppo ulteriore di questo progetto per il prossimo anno scolastico.

Ufficio Stampa FIDAL Lombardia

Cesare Rizzi

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *