Trofeo Vanoni, edizione numero 63, la gara mito della corsa in montagna, puntuale come sempre alla quarta domenica di ottobre, si prepara a scrivere un’altra pagina di storia.

Quest’anno ancora più importante visto il particolare momento che stiamo vivendo. “Un’edizione non facile da organizzare – commenta il presidente del GS CSI Morbegno Giovanni Ruffoni – perché rispettare tutte le normative Covid, che potrebbero variare anche all’ultimo momento, non è facile, ma noi ci proviamo, fiduciosi che tutto andrà per il meglio”.

“Stiamo ultimando il libretto dell’evento – continua Ruffoni – che rappresenta la vetrina dei nostri sponsor, enti patrocinanti e sostenitori. Devo ringraziarli tutti dal profondo del cuore perché nonostante il lockdown e la crisi economica non si sono tirati indietro. Un grazie enorme perché senza il loro sostegno potremmo fare veramente poco”.

L’edizione 2020 presenta già qualche novità:”Essendo Campionato italiano di corsa in montagna – spiega Ruffoni – anche la gara femminile sarà a staffetta a 2 elementi, così come quella delle categorie juniores e master C, inoltre l’inizio del Minivanoni, riservato alle categorie giovanili, è anticipato alle ore 8.30. Le premiazioni poi si svolgeranno all’aperto in piazza S. Antonio differenziando gli orari per quella del 37° Vanoni femminile (alle 17.00) e quella del 63° Trofeo Vanoni (alle 17.40)”.

Lo svolgimento della gara (partenza, cambio, logistica) dovrà rispettare le indicazioni della Federazione italiana di atletica leggera:”Gli atleti della prima frazione potranno partire tutti insieme – continua Ruffoni – ma dovranno indossare la mascherina per i primi 500 metri, inoltre il cambio non potrà avvenire per toccata di mano. Inutile aggiungere che prima e dopo la gara bisognerà indossare la mascherina o rispettare il distanziamento interpersonale”.

I dettagli vengono stabiliti giorno per giorno con un continuo allineamento da parte degli organizzatori con la Fidal e con gli enti locali, pertanto le cose da qui a fine ottobre potrebbero cambiare. Nonostante le restrizioni sugli spostamenti, alcune squadre straniere hanno già fatto sapere che, salvo imprevisti, non mancheranno di partecipare.

Gara internazionale GOLD, WMRA associated race e Campionato italiano di corsa in montagna a staffetta, dopo la spettacolare edizione dello scorso anno con le vittorie di Lucy Murigi, dell’Atletica Valle Brembana e il miglior tempo di Cesare Maestri, il 25 ottobre a Morbegno la bagarre è assicurata.

Per restare sempre informati: www.trofeovanoni.it, Facebook e Instagram

PER RIVIVERE LE EMOZIONI DEL TROFEO VANONI 2019

sintesi gara maschile

sintesi gara femminile

sintesi gare giovanili

FOTOGALLERY

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *