Ven
15
Nov2019

SONDRIO

Sala riunioni CONI Sondrio | Piazzale Valgoi, 5

Le quattro tecniche del mental training

Ritrovo: 20:30

La Scuola Regionale dello Sport della Lombardia, in collaborazione con il CONI Point di Sondrio, propone un Seminario tecnico, rivolto ad allenatori ed atleti,
nel quale verranno presentate le tecniche della preparazione mentale.
Una serata di aggiornamento che porterà a valutare e confrontare tra loro le quattro principali tecniche oggi utilizzate nell'ambito sportivo. Durante il seminario allenatori e atleti potranno portare i loro personali punti di vista e inserirli nel dibattito assembleare, al fine di arricchire con esperienze dirette l’aggiornamento stesso.

ARGOMENTI TRATTATI

Durante il seminario saranno presentate le principali tecniche di mental training, portando l’attenzione sulle rispettive caratteristiche e su come poterle applicare nella propria attività sportiva, a qualsiasi livello.
- Visualizzazione, Goal Setting, Ancoraggio e Self Task:
- Come possono essere utilizzate queste tecniche?
- Quali vantaggi e quali criticità?

RELATORE: Dott. Matteo Vagli - Docente SRdS Lombardia

DESTINATARI
Tecnici di tutte le discipline sportive, studenti e laureati in Scienze Motorie, diplomati ISEF, psicologi e psicologi dello sport, mental trainer, docenti di ogni ordine e grado, preparatori fisici, atleti e rappresentanti territoriali CONI

ISCRIZIONI
Entro il 12 novembre o al raggiungimento del numero massimo di partecipanti previsto (45) registrandosi sul sito del CR CONI Lombardia: http://lombardia.coni.it/lombardia/scuola-regionale.html (“iscriviti all’area riservata”) ed effettuando poi l’iscrizione al seminario. La partecipazione al seminario è gratuita

SEDE E CONTATTI
Sala riunioni CONI Point Sondrio
Piazzale Valgoi, 5 - 23100 Sondrio
per informazioni
mail to: sondrio@coni.it
tel: 0342/213568
Coordinatore del Seminario: Pierandrea Speziale

1 commento
  1. Avatar
    Rosalie Porcella dice:

    Quando si sente parlare degli aspetti psicologici e della preparazione mentale nello sport, il primo pensiero va alle persone con disagio, quindi, a situazioni che non interessano atleti in buona salute, che misurano la propria prestazione esclusivamente sulla preparazione fisica. Molti ascoltano con interesse, ma non tutti ne riconoscono la necessit .

    Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *