Il CSC Cortenova ha festeggiato i 50 di fondazione organizzando la 2a prova dei Campionati italiani di corsa in montagna assoluti, promesse e juniores sabato 14 agosto al Pian delle Betulle. Dopo la tappa iniziale di Roncone (TN) e le staffette a Lanzada (SO), Margno (LC) ha assegnato oltre ai titoli individuali, anche quelli di società.

Percorso only up per la prova valsassinese, prova dura e impegnativa a cui hanno preso parte complessivamente 270 atleti.

4 chilometri e 380 metri di dislivello per le juniores femminili, dove Martina Falchetti (Sportclub Merano) vince ancora e si porta a casa il titolo italiano a punteggio pieno. Manuela Pedrana (Atl. Alta Valtellina) è terza al traguardo alle spalle di Luna Giovanetti (Atletica Valle di Cembra), ma in virtù del 2° posto conquistato nella prima prova, è medaglia d’argento nel Campionato italiano. Nella stessa categoria, Sveva Della Pedrina (GP Valchiavenna) è 7a e Chiara Merlo (Atl. Alta Valtellina) 20a. Ne classifica di società il sodalizio di Adriano Greco è 4° mentre quello di Eugenio Panatti è 9°

Juniores maschili al via con 5,4 chilometri da percorrere un dislivello di 800 metri: oltre al successo della Podistica Valle Varaita che si porta a casa l’oro e il bronzo grazie a Elia Mattio e Simone Giolitti, si festeggia il 4° posto di Davide Curioni ed il 2° posto della sua società, il GP Valchiavenna, grazie anche al 9° posto di Davide Gini e al 19° di Francesco Patti; da segnalare anche il 17° posto di Matteo Bardea (AS Lanzada).

Nella gara assoluta maschile di 10,2 km con 1160 m di dislivello, Cesare Maestri (Atl. Valli Bergamasche) fa la voce grossa e si porta a casa vittoria e terzo titolo italiano consegutivo, con il crono di 53’57”, precedendo di un minuto abbondante Francesco Puppi (Atl. Valle Brembana), a 5” segue un ritrovato Alex Baldaccini (GS Orobie), mentre la top five è completata da Xavier Chevrier (Atl. Valli Bergamasche Leffe\55’19”) e Tiziano Moia (Gemonatletica\55’22”). Per quanto riguarda il Campionato italiano, oltre al titolo conquistato da Maestri, l’argento va ad Alex Baldaccini  e il bronzo a Davide Magnini (Atl. Valli di non e sole) vincitore a Roncone e solo 7° in Valsassina. Scorrendo le classifiche troviamo al 15° posto il sondalino Massimiliano Zanaboni (Atl. Valli Bergamasche), 25° assoluto e 4° tra le promesse Alessandro Crippa (Atl. Alta Valtellina), 33° assoluto Alessandro Rossi (AS Lanzada\8° tra le promesse), 66° il compagno di squadra Federico Bardea, 68° Fabrizio Fascendini (GP Santi), 86° Egidio Gusmeorli (GS CSI Morbegno)

Nella gara femminile è Ghelfi sisters show: Francesca ed Erica si sono portate a casa insieme il titolo a staffetta a Lanzada e dal Pian delle Betulle ripartono con al collo l’oro e l’argento, con grande gioia della Podistica Valle Varaita che conquista anche il titolo di società, mentre il bronzo va ad una sempre competitiva Alice Gaggi (7a assoluta al traguardo). Da citare anche il 18° posto assoluto e 5a tra le promesse di Samantha Bertolina (Atl. Alta Valtellina), 25° la malenca Katia Nana (La Recastello Radici Group), 27a la morbegnese e compagna di squadra Maura Trotti, 30a assoluta e 8a promessa Gaia Bertolina (Atletica Alta Valtellina),  38a la campionessa italiana master Simona Lino (AS Lanzada). Nei master 4° posto per Salvatore Tarabini del GS CSI Morbegno.

Foto Facebook GP Valchiavenna

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *