Giornata importante il 1° maggio 2021 per il Gruppo Giudici di Gara di Sondrio chiamato ad eleggere il Fiduciario provinciale e i componenti della Commissione regionale per il quadriennio olimpico 2021-2024. «Non finirò mai di ringraziare i nostri giudici per quanto fanno per la nostra Atletica – il pensiero del presidente FIDAL Lombardia Gianni Mauri -. Un grazie grande che va ad ognuno di loro, ai fiduciari provinciali, alla Commissione Regionale che ha ben operato in questo quadriennio; hanno fatto un lavoro prezioso in mezzo a mille difficoltà. Ho lasciato per ultimo Mauro Gerola, ha la mia stima e riconoscenza per aver svolto al meglio un ruolo complesso quale è la guida del GGG Lombardia. Infine un grande in bocca al lupo a quanti verranno eletti e un invito a tutti noi (società, dirigenti, tecnici, atleti/e ed ex atleti), aiutiamo il Gruppo Giudici Gare, servono adesioni e nuovi giudici! Grazie!».

Presso la sede del CONI a Sondrio si è riunita la commissione elettorale composta dal presidente Fidal Sondrio Giovanni Del Crappo, dal vicepresidente Raffaella Riva e dal Fiduciario tecnico Giorgio Gianatti e 12 giudici aventi diritto di voto sui 18 totali. Sabrina Della Fontana, unico candidato, è stata confermata all’unanimità nel suo ruolo di guida del Gruppo Giudici di Gara della provincia di Sondrio. L’occasione è stata utile anche per consegnare ufficialmente ad Attilio Speziale e Oliviero Cornaggia, decani dei giudici valtellinesi, la Benemerenza di Primo grado,  per tanta passione espressa da anni per tanti fine settimana ogni stagione sui campi di atletica. La Benemerenza è un premio al merito per i giudici che segue il “tracciato” delle Querce per i dirigenti con tre diversi “gradi”: un segno di riconoscenza che la Federazione Italiana di Atletica Leggera sceglie di conferire ai suoi ufficiali di gara sulla base di requisiti ben precisi. Imprescindibili sono, ovviamente, la disponibilità e la passione per l’atletica leggera, sport vissuto da giudice (con lo spirito del “buon padre di famiglia”) dopo averlo quasi sempre vissuto da atleta. Passione che da sempre accompagna Attilio Speziale, giudice ininterrottamente dal 1966 e ancora oggi, all’età di 82 anni, sempre presente sui campi gara. Nella sua lunga carriera sportiva è stato insignito della Medaglia di bronzo Dirigenti del CONI nel 2005, del Discobolo al merito del CSI nel 1994, del Premio Panathlon nel 1982 e premiato dal CSI per “Uno sport per la vita” nel 2013 e come Giudice dell’anno dalla Fidal Sondrio nel 2016. Non da meno Oliviero Cornaggia, giudice Fidal dal 1992, premiato come Giudice dell’anno dalla Fidal Sondrio nel 2011 e ancora oggi attivo nel Comitato Territoriale CSI di Sondrio oltre che come giudice di gara.

Attilio Speziale e Oliviero Cornaggia immortalati da Davide Vaninetti/FRV

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *