Cristina Molteni

Serata da spettacolo, come sempre quando nel programma ci sono le siepi, giovedì 23 maggio a Chiavenna per la 3^ riunione provinciale in pista valida anche come 10^ prova del Trofeo Creval. Il GP Valchiavenna non dimentica la lunga traduzione della “Serata delle siepi” in passato organizzata a inizio settembre ed ha rispolverato riviera e siepi per offrire a tutti gli appassionati di atletica e per gli atleti stessi una gara infrasettimanale da non perdere. Ovviamente in programma anche altre gare di velocità e mezzofondo per le varie categorie, in particolare quella dei 200 metri maschili ha offerto prestazioni di livello assoluto.

Ma partiamo proprio dai 2000 siepi. Nella categoria allieve in gara solo Greta Contessa (GP Santi) che con il crono di 7’46”60 è abbondantemente sotto il minimo per partecipare ai campionati italiani. Nella gara allievi ben 13 i concorrenti al via. Il protagonista è Mattia Campi (Atl. Rovellasca) che vince con un buon 6’34”36 seguito a ruota da Matteo Bardea (AS Lanzada\6’35”86), per entrambi il tempo vale il pass tricolore. A completare il podio Davide Curioni (GP Santi\6’49”30). Nei 3000 siepi assoluti e master femminili l’atleta di casa Alessandra Succetti (GP Valchiavenna) fa il vuoto e vince con un ottimo 12’24”60 che le permetterà di partecipare ai campionati italiani di categoria. Alle sue spalle Ramona Ipra (GP Talamona\13’32”38) ed Eleonora Fascendini (GP Valchiavenna\13’43”86). Nei 3000 siepi maschili i protagonisti sono i gemelli Steffanoni: bella sfida in famiglia con Saverio che vince in 9’50”06 e Giovanni che porta a casa l’argento in 9’51”26; per entrambi è il nuovo primato personale e il minimo per i Campionati italiani junior e promesse che si svolgeranno a Rieti dal 7 al 9 giugno. Gara da circolino rosso anche il 200 metri: lo sprinter di Talamona Mattia Tacchini (che veste la casacca dell’Atletica Lecco) ha stampato il suo nuovo primato personale con l’ottimo crono di 22”50 e anche lui potrà partecipare al campionato italiano allievi/e in programma ad Agropoli dal 21 al 23 giugno. Sempre sul mezzo giro di pista bella sfida tra i portacolori dell’Atletica Lecco Andrea Colombo e Simone Tarchini e il rientrante Giorgio Gianatti (ADM Melavì Ponte). Colombo e Tarchini scendono sotto i 22 secondi (21”94 il primo, 21”96 il secondo) arrivando praticamente appaiati (solo 2 centesimi a dividerli) e conquistando il pass tricolore a suon di personal best. A completare il podio Gianatti in 23”40. Nei 200 femminili la più veloce è stata l’allieva Milena Masolini (GP Valchiavenna) che si scopre velocista e per un soffio non conquista il minimo per gli italiani: 26”46 il suo tempo, 26”25 il minimo richiesto.
Per le categorie giovanili in programma i 1000 metri cadetti e i 60 ostacoli ragazzi, oltre a peso, giavellotto e triplo.

Ecco tutti i vincitori delle prove giovanili:
60 ostacoli ragazzi/e: Sofia Paganoni (CO Piateda\10”16) e Tommaso Montani (Pol. Albosaggia\9”14) – CAMPIONI PROVINCIALI
1000 metri cadetti/e: Letizia Maiolani (US Bormiese\3’15”38) e Jacopo Daniele Ciapponi (GP Talamona\2’57”98).
Peso ragazzi/e: Giulia Oberti (Pol. Albosaggia\9,15 m) e Lorenzo Ciriello (Pol. Albosaggia\12,70 m) – CAMPIONI PROVINCIALI
Giavellotto cadetti/e: Francesca Esposto (GP Santi\29,90 m) e Simone Baraiolo (GS Valgerola\17,72 m) – CAMPIONI PROVINCIALI
Triplo cadette: Sara Moranduzzo (US Bormiese\9,36 m) – CAMPIONI PROVINCIALI

Prosegue il Campionato regionale di società giovanile di corsa in montagna e la terza tappa, svoltasi a Brembilla (BG) domenica 19 maggio, ha assegnato i titoli individuali nella categoria cadetti e cadette. E proprio nella categoria cadette la Valtellina ha conquistato tutto il podio di categoria: Alina Scottoni (GS Valgerola) si è confermata scalatrice di razza laureandosi campionessa regionale, seguita da Rossella Ghilotti (Atl. Alta Valtellina) e Maria Gusmeroli (GP Talamona). Nei cadetti i diavoli rossi piazzano Federico Bongio al 3° posto e Francesco Bongio appena giù dal podio. Nelle allieve da citare il 4° posto di Sveva Della Pedrina (GP Valchiavenna). Brave anche Francesca Tirinzoni (GP Talamona) e Noemi Gini (GP Valchiavenna), rispettivamente prima e seconda nelle ragazze, Francesca De Stefani (GP Valchiavenna) quarta e Marika Branchini (GP Talamona) quinta. Nei pari età maschili il chiavennasco Lorenzo Tomera è quarto e Yassine Jamal Idrissi (GS CSI Morbegno) chiude la top five. A livello di società 3° posto per il GP Valchiavenna, 4° il GS CSI  Morbegno, 7° l’AS Lanzada, 8° il GS Valgerola e 9° il GP Talamona

Ai Campionati regionali individuali e di staffette master organizzati a Mantova il 18 e 19 maggio il GS CSI Morbegno e il GP Valchiavenna hanno conquistato una valanga di titoli e medaglie. Premio “polivalenza” per Giorgio Paolo Lerda (GP Valchiavenna/master 65) che si è portato a casa ben 4 titoli individuali – nel peso (8,82 metri), nel giavellotto (33,18 metri), nel martello con la maniglia corta (7,98 metri) e nel martello (18,65 metri) – e un argento nel disco (27,03 metri). Tre titoli per Manfred Di Blasi (GS CSI Morbegno/master 45) nei 400 ostacoli (tempo 1’17”62), nel getto del peso (miglior lancio 10,25 metri) e nel disco con 26,81 metri. Due titoli per Cinzia Zugnoni  (GS CSI Morbegno/master 45): nei 5000 metri (18’56”82 il suo ottimo crono) e nel salto in lungo (3,09 metri), mentre Paolo Donà (GS CSI Morbegno\master 55) si è laureato campione regionale nei 3000 siepi (12’41”52 il suo tempo) e Luca Riu (GP Valchiavenna) nei 1500 metri master 45 (tempo 4’58”41). Due le medaglie d’argento per Manfred Di Blasi: nei 100 ostacoli in 20”64 e nel martello con 22,51 metri, a cui si aggiunge una medaglia di bronzo nel martello con maglia corta (con un lancio di 10,06 metri). Terzo posto anche per Giorgio Porta (GS CSI Morbegno\master 55) nei 5000 metri (crono 20’40”38), mentre Luca Riu (GP Valchiavenna) sulla stessa distanza (crono 18’16”40) è d’argento.