Per scoprire che atleta sei…occorrono solo pochi semplici passaggi: visitare il sito www.scopricheatletasei.it, trovare la società  più vicina a te, indossare le scarpe e scendere in pista!

Scopri che atleta sei” è il nome della terza fase della campagna promozionale FIDAL Lombardia per dare ancora più strumenti alle società del territorio per portare all’atletica un numero ancora maggiore di nuovi atleti. Il primo step, scattato subito l’indomani della chiusura dei Giochi, era stata una serie di pillole video che avevano proposto tra gli altri anche le voci dei medagliati europei Under 20 Alexandra Almici e Francesco Pernici; nel secondo invece il Comitato Regionale ha fornito, attraverso un progetto grafico costituito da un PDF editabile, un format agile e veloce per promuoversi attraverso i social ma anche attraverso una più tradizionale distribuzione di materiale cartaceo.

Ora una nuova e più articolata proposta:  una pagina Web che permetta di trovare geograficamente le società di atletica sul territorio. Andare su www.scopricheatletasei.it e poi cliccare su “cerca il tuo centro Fidal”: nella pagina che si apre occorre inserire il proprio indirizzo (senza selezionare quelli che appaiono mentre si scrive) e cliccare su “inoltra”; appariranno le società sulla cartina e in un elenco dove si potrà scegliere quella da contattare. «È il proseguo di un’iniziativa di promozione ad ampio respiro – spiega il presidente FIDAL Lombardia Gianni Mauri – che mette le società al centro, ma non solo: a essere attori protagonisti sono i club, i dirigenti, i tecnici, gli atleti stessi e i loro genitori che hanno così la possibilità di portare “al di fuori” del mondo dell’atletica, nelle proprie conoscenze della vita di tutti i giorni, la presenza di una società di atletica che lavora con passione sul territorio. L’onda lunga dei trionfi di Tokyo prosegue tutti i giorni, lo si nota anche semplicemente chiacchierando con i professori presenti al corso di aggiornamento per docenti fortemente voluto da FIDAL Lombardia».

Sei uno che si lancia? Superi sempre gli ostacoli? Sei sempre il più veloce o il più resistente? Nessuno salta come te? Metti alla prova i tuoi talenti e scopri in quale specialità puoi eccellere.

Inserisci il tuo indirizzo per trovare le società più vicine alla tua abitazione, contattale e, qualunque sia la tua età, potrai scoprire il mondo dell’atletica per mantenerti attivo o liberare la tua voglia di gareggiare.

Il tuo allenatore ti aspetta!

Aiutaci a promuovere l’atletica #scopricheatletasei

Fonte: www.fidal-lombardia.it

L’aveva promesso 2 anni fa “tornerò per fare il record”, quel record che le era sfuggito per soli 3″, ma che nel mentre, proprio l’anno scorso, è già stato ritoccato dall’irlandese Sara McCormach che l’ha portato a 21’07” (dai 21’13” di Emmie Collinge).
Lucy Murigi, passaporto del Kenia e canottiera dell’Atletica Saluzzo, campionessa del mondo di corsa in montagna nel 2017 a Premana, dovrà quindi correre molto forte domenica 24 ottobre a Morbegno (SO) se vorrà essere la donna più veloce di sempre al Trofeo Vanoni. Record o non record, sarà comunque la protagonista numero 1 della gara donne, dopo una stagione che le ha regalato il 4° posto nella WMRA World Cup e che la vede attualmente al 2° posto nel ranking mondiale WMRA, grazie alla vittoria della Montée du Nid d’Aigle, al 2° posto al Trofeo Ciolo, all’argento alla Zumaia Flysch Trail Maratòn e al bronzo alla Grossglockner Berglauf.
A contendersi un posto nelle zone alte della classifica, sicuramente l’idolo di casa Alice Gaggi (La Recastello Radici Group), forte del 3° posto alla WMRA World Cup 2021, la campionessa del mondo di corsa in montagna 2013 ha un feeling particolare con il Trofeo Vanoni che ha già vinto due volte: nel 2011 e nel 2014, oltre alla prova tricolore nel 2012 in coppia con Valentina Belotti (personal best 21’48”). Attenzione poi al rientro in grande stile della compagna di squadra Roberta Ciappini. Da un po’ lontana dalle competizioni, l’atleta della Valmasino, cresciuta proprio nel GS CSI Morbegno, potrebbe ritrovare motivazione ed energie su un percorso che le si addice (best time 22’53”).
Agguerrita anche la squadra slovena che schiera l’esperta Lucija Krkoc (3a ai Mondiali master lunghe distanze nel 2016) e Mojca Koligar che quest’anno ha conquistasto il 3° posto alla PizTriVertical e lo scorso anno corso il Vanoni in 23’25”.
Giovedì alle 12.00 chiuderanno le iscrizioni. A quel punto sarà possibile fare una preview completa anche della gara maschile a staffetta.

PROGRAMMA

VENERDI’ 22 OTTOBRE 2021
Ore 8.30 In collaborazione con CONI Lombardia, incontro con le scuole secondarie di primo grado presso la palestra Faedo su “Alimentazione, sport e stili di vita corretti”. Relatrice dott.ssa Paola Selvetti.

SABATO 23 OTTOBRE 2021

Ore 17.45 Deposizione Corona al Monumento Ai Caduti

Ore 18.00 S. Messa nella Collegiata di S. Giovanni Battista in suffragio di Ezio Vanoni, di Mons. Edoardo Danieli, dei Caduti del Battaglion Morbegno, di Don Davide Colico e degli amici, atleti e dirigenti scomparsi.

DOMENICA 24 OTTOBRE 2021

Ore 9.00 Inizio gare 44° MINIVANONI
Ore 11.00 Partenza 38° VANONI FEMMINILE
Ore 11.05 Premiazioni società 44° MINIVANONI in zona arrivo
Ore 14.00 Partenza 64° TROFEO EZIO VANONI
Ore 17.00 Premiazioni 38° VANONI FEMMINILE in piazza S. Antonio
Ore 17.30 Premiazioni 64° TROFEO EZIO VANONI in piazza S. Antonio

PER VIVERE IL TROFEO VANONI AL 100%
Sul percorso a correrlo o ad incitare gli atleti, al bar o sul divano di casa…scegliete voi, l’importante al Trofeo Vanoni è esserci! Per chi non sarà a Morbegno domenica 24 ottobre ci sarà comunque la possibilità di seguire live la gara attraverso Instagram/trofeovanoni oppure i giorni successivi con lo speciale su TeleSondrioNews (tre programmazioni settimanali, per due settimane consecutive, sui canali 172, 695 HD di TSN e sul 186 di TSN Lecco), le 4 pagine speciali su Centro Valle in edicola il 30 ottobre e il resoconto completo su www.sportdimontagna.com e www.corsainmontagna.it.
Per prepararsi a dovere, da non perdere l’inserto speciale in edicola sabato 23 ottobre con il quotidiano La Provincia di Sondrio.

Torna la corsa su strada a Lanzada, in Valmalenco, con il 13° Trofeo del Magnan organizzato sabato 16 ottobre dall’AS Lanzada nella doppia versione: a staffetta per le categorie giovanili, con l’assegnazione del titolo provinciale a ragazzi/e e cadetti/e, individuale per il settore assoluto e master.

Dopo la prova a staffetta degli esordienti 10 dove i più veloci sono stati Giulia Sutti/Noemi Svanella (GS Valgerola) e Giacomo Pozzi/Edoardo Pruneri (Atl. Alta Valtellina), il primo titolo provinciale, nella categoria ragazze, è stato vinto da Ilaria Bulanti e Sara Decensi (Pol. Albosaggia) che hanno preceduto, dopo aver dominato sia la prima sia la seconda frazione, Matilde Svanella/Gaia Sutti (GS Valgerola) e Tabatha Spini/Alessia Luzzi (GP Talamona). Nei ragazzi non fa sconti la Polisportiva Albosaggia che vince il titolo grazie alle belle frazioni di Daniel Pellegrino e Filippo Bertazzini che si lasciano alle spalle Mattia Sutti/Davide Songini (GS Valgerola) e Mattia e Davide Scaramella (GP Valchiavenna). Nelle cadette cambia per prima  Milena Martinalli (GS Valgerola) davanti a  Marta Acquistapace (GS Valgerola) e Chiara Lembo (Multisport Cantù 2012); con una grande seconda frazione però la brianzola Sara Arnaboldi recupera tutto lo svantaggio e taglia per prima il traguardo davanti a Chiara Valena – che porta a casa il titolo provinciale per il GS Valgerola – e Matilde Pianta. Nei cadetti domina il duo del GP Talamona Daniele Ciaponi/Andrea Mazzoni che si laurea campione provinciale mettendo in fila il GS Valgerola (Alberto Cazzato/Gabriele Sutti) e l’AS Lanzada (Luca Lanzi/Nicola Rossi).

La gara assoluta femminile di 4 km vede la netta vittoria di Cinzia Cucchi (ASD Castelraider\master 40) che tiene la testa della corsa dal primo all’ultimo metro e vince con il crono di 15’03”. Sul podio salgono con lei le due portacolori di AG Media Sport l’allieva Elisa Peverelli (15’31”) e la master 45 Fleana Savina Tagliasacchi (16’34”).

Per gli uomini 3 giri da 2000 metri per un totale di 6 km sul tracciato mosso ma veloce di Lanzada. Dopo un primo giro in gruppo, vanno in testa i gemelli Steffanoni (Pol. Albosaggia), il vincitore del 2019 Mattia Sottocornola (Atletica Lecco) e gli atleti di casa Matteo e Federico Bardea (AS Lanzada). I primi a perdere terreno sono proprio questi ultimi, con Saverio Steffanoni che sferra l’attacco al terzo e ultimo giro e va in fuga. Cerca di resistergli il talamonese Sottocornola, ma lo sforzo gli costa caro e viene superato nella salita verso la Chiesa da Giovanni Steffanoni. I gemelli di Albosaggia, classe 1999,  festeggiano salendo sui 2 gradini più alti del podio: Saverio con il crono di 18’01”, Giovanni con il tempo di 18’15”. Per Sottocornola il terzo posto in 18’26”, mentre la top five è completata dai fratelli Bardea (il giovane Matteo in 18’55” e Federico in 19’14”).

Il Memorial Pasquale Nana va alla Polisportiva Albosaggia con 317 punti, seguita da GS Valgerola (282 punti) e AS Lanzada (204 punti).