Rossella Ghilotti

4 valtellinesi convocati
nella rappresentativa regionale

Altra infornata di titoli regionali per i podisti valtellinesi che domenica 26 maggio hanno gareggiato in Valsassina al 10° Trofeo Premana. In palio i titoli individuali di corsa in montagna per le categorie promesse, assoluti e master. Per le categorie giovanili e per gli allievi invece la gara era valida quale quarta prova del Campionato regionale di società. Poco c’è mancato che le società della provincia di Sondrio facessero l’en plein di primi posti (5 vittorie su 6 categorie): negli allievi/e oro di Greta Contessa (GP Santi) e Matteo Bardea (AS Lanzada), nei cadetti/e di Alina Scotti (GS Valgerola) e Federico Bongio (GS CSI Morbegno), nelle ragazze di Francesca Tirinzoni (GP Talamona). Solo nei ragazzi nessun valtellinese è salito sul podio. Da sottolineare che il podio cadette è 100% Valtellina grazie ad Alina Scottoni, Maria Gusmeroli e Rossella Ghilotti, così come quello dei cadetti con Federico e Francesco Bongio e Olivero Curti. Aggiungiamo anche il 2° posto di Davide Curioni (GPP Santi) negli allievi e di Francesca De Stefani (GP Valchiavenna) nelle ragazze. Ma la striscia di successi non è finita perché nelle gare assolute e master fioccano i titoli regionali, ben sei: Remo Sciani (GP Talamona) nei master 35, Mauro Bertolina (Atl. Alta Valtellina) nei master 45, Dario Martocchi (Amici Madonna della neve Lagunc) nei master 50, Carlo Leoni (GS CSI Morbegno) nei master 60, Aurelio Mazzoni (GS CSI Morbegno) nei master 65, Duilio Volpini (GS CSI Morbegno) nei master 75. Senza dimenticare i secondi posti di Eleonora Fascendini (GP Valchiavenna) nelle promesse, Margherita Abate (GS CSI Morbegno) nelle junior e la compagna di squadra Annalisa Perlini nelle master 45, Salvatore Tarabini (GS CSI Morbegno) nei master 65. Oltre alle medaglie di bronzo di Egidio Gusmeroli (GS CSI Morbegno) nei master 45, del compagno di squadra Franco Pellegatta nei master 65, di Davide Vaninetti (GS Valgerola) nelle promesse maschili.

Per quanto riguarda il Trofeo Maria Crippa – Pierluigi Migliorini, vittoria della quarta prova per Premana davanti a GS CSI Morbegno e GS Valgerola.

Al termine del Campionato regionale giovanile di corsa in montagna (le quattro prove si sono svolte a Prosto di Piuro, San Pellegrino, Brembilla e Premana) la Fidal Lombardia ha stilata la selezione degli atleti che rappresenteranno la Lombardia ai prossimi Campionati italiani per regioni di corsa in montagna, in programma il 2 giugno a Limana (BL). Si tratta di quattro giovani valtellinesi e due camuni:

Cadette:
SCOTTONI ALINA – G.S. VALGEROLA
GUSMEROLI MARIA – G.P. TALAMONA
GHILOTTI ROSSELLA – ATL. ALTA VALTELLINA

Cadetti:
RINALDI FABIO – ATL. VALLECAMONICA
MOROSINI NICOLA – U.S. ROGNO
BONGIO FEDERICO – G.S. C.S.I. MORBEGNO

Cinzia Zugnoni

Non si sono più aggettivi per definire l’evergreen Cinzia Zugnoni che nel weekend del 25/26 maggio ha partecipato ai Campionati Italiani master su pista ad Abbadia San Salvatore (Siena).

Basta riportare quanto scritto sul sito www.fidal.it alla vigilia delle gare:”Sui 10.000 metri è attesa al via la medagliata mondiale del mezzofondo Cinzia Zugnoni (SF45/GS CSI Morbegno)”.

E Cinzia, che già in questi mesi a livello provinciale aveva dimostrato un invidiabile stato di forma, non ha tradito le attese e sulla pista senese ha bissato il successo dello scorso anno vincendo un altro titolo italiano: nei 10.000 metri categoria master 45 con il tempo di 39’49”0. Chapeau!

Grande gara anche per Bernardo Sassella (Atl. Alta Valtellina) che nei master 35 ha conquistato la medaglia d’argento con il crono di 33’32”6, suo nuovo primato personale.

Presente anche il superman del GS CSI Morbegno Manfred Di Blasi, specialista delle prove multiple che ha preso parte al Decathlon: 8° posto finale per lui nei master 50 con 4046 punti (100 m in 13”8, 400 m in 1’10”9, 1500 m in 7’15”74, 100 ostacoli in 20”43, salto in alto 1,42 m, asta 2,30 m, lungo 4,19 m, peso 9,96 m, disco 27,18 m, giavellotto 29,12 m).

Cristina Molteni

Serata da spettacolo, come sempre quando nel programma ci sono le siepi, giovedì 23 maggio a Chiavenna per la 3^ riunione provinciale in pista valida anche come 10^ prova del Trofeo Creval. Il GP Valchiavenna non dimentica la lunga traduzione della “Serata delle siepi” in passato organizzata a inizio settembre ed ha rispolverato riviera e siepi per offrire a tutti gli appassionati di atletica e per gli atleti stessi una gara infrasettimanale da non perdere. Ovviamente in programma anche altre gare di velocità e mezzofondo per le varie categorie, in particolare quella dei 200 metri maschili ha offerto prestazioni di livello assoluto.

Ma partiamo proprio dai 2000 siepi. Nella categoria allieve in gara solo Greta Contessa (GP Santi) che con il crono di 7’46”60 è abbondantemente sotto il minimo per partecipare ai campionati italiani. Nella gara allievi ben 13 i concorrenti al via. Il protagonista è Mattia Campi (Atl. Rovellasca) che vince con un buon 6’34”36 seguito a ruota da Matteo Bardea (AS Lanzada\6’35”86), per entrambi il tempo vale il pass tricolore. A completare il podio Davide Curioni (GP Santi\6’49”30). Nei 3000 siepi assoluti e master femminili l’atleta di casa Alessandra Succetti (GP Valchiavenna) fa il vuoto e vince con un ottimo 12’24”60 che le permetterà di partecipare ai campionati italiani di categoria. Alle sue spalle Ramona Ipra (GP Talamona\13’32”38) ed Eleonora Fascendini (GP Valchiavenna\13’43”86). Nei 3000 siepi maschili i protagonisti sono i gemelli Steffanoni: bella sfida in famiglia con Saverio che vince in 9’50”06 e Giovanni che porta a casa l’argento in 9’51”26; per entrambi è il nuovo primato personale e il minimo per i Campionati italiani junior e promesse che si svolgeranno a Rieti dal 7 al 9 giugno. Gara da circolino rosso anche il 200 metri: lo sprinter di Talamona Mattia Tacchini (che veste la casacca dell’Atletica Lecco) ha stampato il suo nuovo primato personale con l’ottimo crono di 22”50 e anche lui potrà partecipare al campionato italiano allievi/e in programma ad Agropoli dal 21 al 23 giugno. Sempre sul mezzo giro di pista bella sfida tra i portacolori dell’Atletica Lecco Andrea Colombo e Simone Tarchini e il rientrante Giorgio Gianatti (ADM Melavì Ponte). Colombo e Tarchini scendono sotto i 22 secondi (21”94 il primo, 21”96 il secondo) arrivando praticamente appaiati (solo 2 centesimi a dividerli) e conquistando il pass tricolore a suon di personal best. A completare il podio Gianatti in 23”40. Nei 200 femminili la più veloce è stata l’allieva Milena Masolini (GP Valchiavenna) che si scopre velocista e per un soffio non conquista il minimo per gli italiani: 26”46 il suo tempo, 26”25 il minimo richiesto.
Per le categorie giovanili in programma i 1000 metri cadetti e i 60 ostacoli ragazzi, oltre a peso, giavellotto e triplo.

Ecco tutti i vincitori delle prove giovanili:
60 ostacoli ragazzi/e: Sofia Paganoni (CO Piateda\10”16) e Tommaso Montani (Pol. Albosaggia\9”14) – CAMPIONI PROVINCIALI
1000 metri cadetti/e: Letizia Maiolani (US Bormiese\3’15”38) e Jacopo Daniele Ciapponi (GP Talamona\2’57”98).
Peso ragazzi/e: Giulia Oberti (Pol. Albosaggia\9,15 m) e Lorenzo Ciriello (Pol. Albosaggia\12,70 m) – CAMPIONI PROVINCIALI
Giavellotto cadetti/e: Francesca Esposto (GP Santi\29,90 m) e Simone Baraiolo (GS Valgerola\17,72 m) – CAMPIONI PROVINCIALI
Triplo cadette: Sara Moranduzzo (US Bormiese\9,36 m) – CAMPIONI PROVINCIALI