Lavazza, in partnership con Sport e Salute, sostiene il mondo dello sport con un’iniziativa rivolta sia alle Associazioni e Società Sportive Dilettantistiche sia ai loro supporter. 

Il concorso è rivolto a tutte le ASD e SSD italiane, che potranno vincere buoni per l’acquisto di attrezzature e abbigliamento sportivo del valore complessivo di 100.000€. 

Partecipare è semplice: registrando l’ASD/SSD sulla piattaforma lavazza.it/lavazzaperlosport e partecipando alle challenge #lavazzaperlosport su TikTok, ciascuna ASD/SSD potrà sfidare le altre partecipanti con l’obiettivo di scalare la classifica nazionale e ottenere il maggior numero di voti. 

Le ASD/SSD che al termine dell’iniziativa si troveranno in 1a, 2a e 3a posizione nella classifica nazionale vinceranno, rispettivamente, buoni acquisto per materiale sportivo da 15.000€, 10.000€ e 5.000€.  

Tutte le ASD/SSD, che al termine dell’iniziativa, saranno prime nella classifica regionale di appartenenza, riceveranno buoni del valore di 3.500€ da utilizzare per l’acquisto di materiale sportivo. 

Gli acquirenti dei prodotti Lavazza, invece, potranno supportare la propria ASD/SSD preferita attraverso un meccanismo di voto virtuale.  Scopri di più sul progetto “Lavazza per lo Sport” sul sito web di Sport e Salute leggendo la news dedicata (https://www.sportesalute.eu/primo-piano/3586-lavazza-per-lo-sport-continua-il-progetto-in-partnership-con-sport-e-salute-dedicato-alle-asd-e-ssd.html) e supportaci nel diffondere il Progetto attraverso i canali social e il sito web utilizzando le grafiche in allegato. 

Sono tornati, dopo oltre 21 mesi, i Campionati Regionali individuali di cross per il settore Assoluto e per le categorie Allievi, Juniores e Promesse. A Cernusco Lombardone (Lecco) domenica 5 dicembre la Polisportiva Libertas Cernuschese e la consueta tappa del Trofeo Lanfritto Maggioni hanno assegnato otto titoli equamente divisi tra uomini e donne, in una giornata caratterizzata dal sole, dal terreno compatto (molto tecnico il percorso, con tanti cambi di direzione) e dalle temperature pungenti.

Sparuto il gruppo di atleti valtellinesi in gara che ha saputo però portare a casa piazzamenti di un certo rilievo, in primis la medaglia di bronzo di Elisa Rovedatti (GS CSI Morbegno) nelle allieve, mentre il compagno di squadra Francesco Bongio, quest’anno già campione italiano di corsa in montagna a staffetta, ha chiuso al 9° posto tra gli allievi. Per i diavoli rossi è arrivato anche il 4° posto di Roberto Rovedatti nei master over 55.

Nelle gare giovanili, da citare la vittoria di Francesco Spinetti (GP Talamona) nei ragazzi, mentre il GP Santi ha festeggiato la vittoria di capitan Graziano Zugnoni nei master 35/50, il 7° posto di Elisabetta Bortolas nelle master femminili e il 30° di Davide Mazzina nei senior.

Cross da ricordare domenica 28 novembre a Sondalo, con il percorso di gara completamente innevato. Nessun timore da parte degli organizzatori dell’Atletica Alta Valtellina che, come di consueto, hanno proposto il loro Cross de Pradela nel migliore dei modi, quest’anno valido anche per l’assegnazione dei titoli provinciali inviduali per le categorie assolute e master.

Più di 200 atleti complessivamente in gara su un percorso mosso, impegnativo e muscolare.

Nella gara femminile di 3 km si sono subito staccate le portacolori della società organizzatrice Gaia Bertolini ed Elisa Compagnoni seguite dall’allieva Elisa Rovedatti (GS CSI Morbegno). Il trio si è subito allungato, con le tre avversarie distanziate l’una dall’altra e la Bertolini che imponeva il suo ritmo e incrementava man mano il distacco, fino a piombare per prima sul traguardo in 11’48”; a 12” la compagna di squadra Compagnoni e sul gradino più basso del podio la campionessa regionale nei 1500 metri Rovedatti (12’33”). A completare la top five la promessa del GP Valchiavenna Alessandra Succetti (13’15”) e la local Beatrice Besseghini (13’36”).

Nella gara maschile di 6 km è one man show con l’azzurrino di corsa in montagna Matteo Bardea (Sportiva Lanzada) che subito salutava tutto il gruppo e con ritmo sostenuto inanellava doppiati su doppiati per poi tagliare il traguardo in solitaria fermando il cronometro sui 20’06”, dopo ben 40” giungeva il bormino Matteo Bradanini (DK Runners Milano) – reduce dalla vittoria al 1° Colmen Cross – e dopo altri 9” l’inossidabile Graziano Zugnoni (GP Santi) completava il podio. A chiudere la top five Mattia Raimondi (GS Valgerola\22’14”) che allo sprint precedeva Davide Mazzina (GP Santi\22’16”).

Prima delle due main races, la gara allievi – 4,5 km per loro – con il campione italiano di corsa in montagna a staffetta Francesco Bongio (GS CSI Morbegno) che vinceva facile in 16’02”, lasciando il secondo posto a Giacomo Ciaponi (GP Talamona\16’51”) e il terzo a Davide Mazzucchi (AS Lanzada\17’04”).

Nei cadetti bravo Daniele Ciaponi (GP Talamona) a vincere anche questo cross precedendo Lorenzo Tomera (GP Valchiavenna) e Nicola Rossi (AS Lanzada). Solo 3 le cadette in gara, con la favorita Noemi Gini (GP Valchiavenna) che si porta a casa un altro successo lasciando i restanti gradini del podio a Giada Crupi (Atl. Alta Valtellina) e alla compagna di squadra Anna Zanini.

Nei ragazzi il consueto duello tra Filippo Bertazzini (Pol. Albosaggia) e Francesco Spinetti (GP Talamona) si rivolve solo al fotofinish dopo un volatone spalla a spalla, con quest’ultimo che precede l’avversario di soli 3 decimi. Sul gradino più basso del podio il morbegnese Mattia Manenti. Anche nelle ragazze si ripete la sfida di ogni domenica che ormai conosciamo bene: Tabatha Spini (GP Talamona) e Matilde Paggi (GP Valchiavenna) lottano fino all’ultimo metro, ma questa volta la spunta la talamonese. Il terzo posto è di Elisa Romegialli (GS CSI Morbegno).

In apertura di giornata le prove promozionali degli esordienti 5, 8 e 10 con complessivamente 98 mini atleti a battagliare con tanto entusiasmo e voglia di divertirsi, tra gli applausi compiaciuti di genitori e allenatori.

Nella classifica di società si impongono i diavoli rossi del GS CSI Morbegno con 668 punti davanti ai padroni di casa dell’Atletica Alta Valtellina (472 punti) e al GS Valgerola (318 punti).

Ecco i nomi dei campionati provinciali 2021 di corsa campestre:

allievi: Elisa Rovedatti (GS CSI Morbegno) e Francesco Bongio (GS CSI Morbegno)

junior: Matteo Bardea (AS Lanzada)

promesse: Gaia Bertolini (Atl. Alta Valtellina) e Davide Vaninetti (GS Valgerola)

senior: Elisa Compagnoni (Atl. Alta Valtellina) e Mattia Raimondi (GS Valgerola)

master 35: Elisabetta Bortolas (GP Santi) e Matteo Oreggioni (GS CSI Morbegno)

master 40: Sonia Paniga (GS CSI Morbegno) e Marco Pruneri (Atl. Alta Valtellina)

master 45: Alessandra Pedrazzini (US Bormiese) e Graziano Zugnoni (GP Santi)

master 50: Sonia De Agostini (GP Valchiavenna) e Mauro Bertolina (Atl. Alta Valtellina)

master 55: Michela Trotti (GS CSI Morbegno) e Luciano Compagnoni (Atl. Alta Valtellina)

master 60: Marina Testini (GP Santi) e Armando Fiorese (GS CSI Morbegno)

master 65: Silvano Pasini (GP Valchiavenna)

master 70: Giuseppe Migliaccio (Vetreria Fanoni)

Foto di: Davide Vaninetti/FRV