8ª SERATA DEL MEZZOFONDO: ARIANNA LOCATELLI (PRO SESTO) CONQUISTA IL MINIMO PER GLI EUROPEI NEI 2000 SIEPI SULLA PISTA DELLA CASTELLINA. MOLTI VALTELLINESI STACCANO IL PASS PER I CAMPIONATI ITALIANI.

Una grande, grandissima atletica mercoledì 25 maggio sulla pista del Campo CONI di Sondrio per l’ottava edizione della “Serata del mezzofondo”, manifestazione regionale che da quest’anno si chiama “Serata dell’atletica leggera” visto l’ampliamento del programma. Gli organizzatori del Centro Olimpia Piateda si attendevano gare partecipate e di alto livello, ma mai avrebbero immaginato di assistere, insieme ad atleti, dirigenti e familiari, ad uno spettacolo di così alto livello, almeno per come siamo abituati in Valtellina. Gli occhi erano puntati sulla gara dei 2000 siepi dove si sfidavano la stella di casa Alice Testini e la talentuosa Arianna Locatelli. L’allieva della Pro Sesto, che già vantava un personal best di 7’22”37, è partita a spron battuto e nonostante i continui richiami del coach che da bordo pista le comunicava passaggi troppo veloci, Arianna ha continuato a spingere convinta fino alla fine e ne è uscita la gara perfetta: il crono di 7’13”28 non solo è il suo nuovo primato personale ma è anche al di sotto del minimo per partecipare ai Campionati europei allievi in programma a Tbilisi (Georgia) dal 14 al 17 luglio. Grandissima la soddisfazione di Arianna Locatelli che spera di far bene agli Europei, ma anche di salire sul podio ai campionati italiani. Gara super, nei 2000 siepi, anche per Alice Testini che ha sfruttato il “treno Arianna” finché ha potuto, poi ha comunque stretto i denti e ne è uscito un ottimo 7’48”90 che migliora ulteriormente il suo best time. Grandi emozioni, sempre a livello femminile, anche nei 3000 metri piani dove il duo Nadia Battocletti/Alessia Zecca ha subito fatto il vuoto. Mentre Zecca (G.S. Valgerola) stava per tagliare il traguardo, la giovane Battocletti (Atletica Valli di Non e Sole) – che in bacheca ha già tre titoli italiani di corsa in montagna e uno nel cross – l’ha superata al fotofinish fermando il cronometro sui 10’10”88, tempo che le permetterà di partecipare ai campionati italiani di categoria. Meno soddisfatta la promessa Alessia Zecca, reduce dal bronzo ai campionati italiani di 10.000 metri, che ha chiuso lontana dal suo best time con 10’11”12, ma punta comunque a recuperare le energie e far bene nelle prossime prove tricolore. Gara dei 3000 metri che ha portato bene alle atlete valtellinesi, tant’è che in 3 hanno staccato il pass per i campionati italiani allieve: Cristina Molteni (G.P. Valchiavenna/10’53”30) – che già era qualificata per 800 e 1500 metri – Katia Nana (A.S. Lanzada/10’57”96) e Gaia Bertolini (A.S. Lanzada/10’59”48). Da citare anche il 4° tempo assoluto della master Cinzia Zugnoni (G.S. CSI  Morbegno/10’44”86) ed il 5° dell’allieva Francesca Annoni (Atletica OSG Guanzate/10’50”90). Molto partecipata la gara dei 3000 metri maschili con 100 atleti iscritti suddivisi in 4 serie. Dalla prima, la più veloce, sono usciti i 5 migliori tempi della serata: 1° Graziano Zugnoni (G.P. Santi Nuova Olonio/8’47”76) che ha staccato nell’ultimo giro il più giovane Marco Leoni (G.S. CSI Morbegno/8’51”46), per la prima volta sotto il muro dei 9 minuti, 3° Davide Pilatti (Brixia Atletica/8’52”64), a chiudere la top five lo junior David Meinardi (Atletica Lecco/9’06”30) e Francesco Leoni (Pol. Albosaggia/9’14”78).  Anche in questa gara sono arrivati due pass per i campionati italiani allievi, si tratta di Luca Molteni (G.P. Valchiavenna/9’17”52) e Daniele Molatore (G.P. Santi Nuova Olonio/9’18”22).

Grande spettacolo anche dalla gara del salto in alto allievi dove Pietro Mazza (C.O. Piateda), che vanta un personale di 1,81 metri outdoor, ha tentato di ottenere il minimo per i campionati italiani attaccando la misura di 1,85 m. Nonostante l’incitamento del pubblico che batteva le mani a tempo non c’è stato nulla da fare e Mazza si è dovuto accontentare di 1,75 metri. Stessa sorte per il compagno di squadra Jacopo Bersellini nei 110 ostacoli, il crono di 16”40 è risultato al di sopra delle sue aspettative e speranze. Nella gara dei 1200 siepi cadette belle prestazioni per le prime tre concorrenti che hanno staccato il pass per i campionati italiani, si tratta di Francesca Gianola (Premana), Anna Tosarini (G.P. Santi Nuova Olonio) ed Elisa Pastorelli (Atletica Lecco).