AL CROSS DELLA BOSCA ATLETICA VALLE BREMBRANA, ATLETICA VALLECAMONICA E PBM BOVISIO MASCIAGO VINCONO I CDS GIOVANILI DI CORSA CAMPESTRE. TROFEO AVIS AI PADRONI DI CASA DEL G.S. CSI MORBEGNO

Un super Cross della Bosca, giunto alla 19ª edizione ed ottimamente organizzato dal G.S. CSI Morbegno domenica 24 gennaio a Campovico, frazione del Comune di Morbegno (SO), ha assegnato i titoli regionali giovanili di società di cross. A salire sul gradino più alto ben due volte il P.B.M. Bovisio Masciago vittorioso nelle cadette e nei cadetti, mentre l’Atletica Vallecamonica si è imposta nei ragazzi e l’Atletica Valle Brembana nelle ragazze. Dopo le gare degli esordienti che hanno sfidato il freddo e il gelo, è arrivato il sole sull’area protetta del Parco della Bosca e l’atmosfera si è riscaldata, sia per l’elevato numero di atleti in gara proveniente da tutta la regione, sia per il livello agonistico. Percorso molto muscolare e vario che ha messo a dura prova tutti i concorrenti, ma alla fine premio partecipazione per tutti i 1000 e più che hanno gareggiato e coppe ai migliori. Veniamo ora alle classifiche: nelle esordienti A brave Elena Galli (G.P. Valchiavenna), Elisa Rovedatti (G.S. CSI Morbegno) e Chiara Bulanti (Pol. Albosaggia); nei pari età maschili citazione d’obbligo per Jacopo Daniele Ciapponi (G.P. Talamona), Matteo Pedranzini (U.S. Bormiese) e Alessio Quaini (G.S. CSI Morbegno). Nelle ragazze, ben 137 al via, vittoria per Laura Renna (Pol. Mandello/4’41”4) davanti a Milena Masolini (G.P. Valchiavenna/4’48”1) e Arianna Algeri (Atl. Brusaporto/4’48”9). Nei ragazzi Sylvain De Col (PBM Bovisio Masciago/4’30”7) precede d’un soffio Youssef Karbal (Atl. Centro Lario/4’31”3) e Marco Camorani (Atl. Vallecamonica/4’32”0). Nelle cadette la Free-zone occupa il gradino più alto e quello più basso del podio con Elisa Ducoli (7’23”2) e Sophia Favalli (7’26”0), medaglia d’argento per Susanna Marsigliani (Atletica Muggiò/7’25”0). Nei cadetti ennesima vittoria per il talentuoso Alain Cavagna (Atl. Valle Brembana/7’39”7) che ha avuto la meglio su Suhail Haida (Pol. Bienate Magnago/7’45”0) e Abenezer Mandelli (G.S. Virtus Calco/7’47”4). Nelle allieve, impegnate sui 3 km, la più veloce è Vanessa Campana (Atl. Brescia 1950/11’26”6), secondo posto per Federica Cortesi (Atl. Valle Brembana/11’30”3) e gradino più basso del podio per Micol Caprani (Atl. Centro Lario/11’44”7). Negli allievi bella vittoria per Juri Guerra (Pol. Albosaggia/14’02”6), seguito da Massimo Zucchi (Atl. Vallecamonica/14’06”3) e Luca Molteni (G.P. Valchiavenna/14’30”2). A chiudere la lunga ed emozionante mattinata di gare le gare assolute e master maschili e femminili. Iniziamo da quella femminile di 3 km dove l’azzurra di corsa in montagna Alice Gaggi (La Recastello Radici Group) non ha avuto rivali ed ha tagliato il traguardo a braccia alzate con il crono di 10’08”8, prima della categoria seniores. In seconda posizione l’astro nascente del G.S. CSI Morbegno Roberta Ciappini in 10’20”6, prima delle promesse, e terzo posto per un altro talento locale, Alessia Zecca del G.S. Valgerola (10’28”3). Le altre vincitrici delle categorie femminili sono Eleonora Fascendini nelle junior (G.P. Valchiavenna), Cinzia Zugnoni (G.S. CSI Morbegno) nelle master 45, Katiuscia Nozza Bielli (Atl. Bergamo 1959) nelle master 40, Lopes Donzilla Cardoso (Atl. Erba) nelle master 55, Paola Fascendini (G.P. Santi Nuova Olonio) nelle master 35, Michela Trotti (G.S. CSI Morbegno) nelle master 50, Elide Gusmeroli (G.S. CSI Morbegno) nelle master 60 e Zita Rogantini (G.P. Valchiavenna) nelle master 65. Nella gara conclusiva maschile di 6 km prova maiuscola per l’idolo di casa Marco Leoni (G.S. CSI Morbegno) autore di un vero e proprio forcing che l’ha portato a vincere con distacco in 19’06”8, primo della categoria senior. Alle sue spalle l’esperto Graziano Zugnoni (G.P. Santi Nuova Olonio/19’38”9) ha vinto nei master 40 ed ha tenuto a bada il senior Davide Pilati (Brixia Atletica/19’59”6) che è salito sul gradino più basso del podio. A chiudere la top five i due portacolori del G.P. Santi Nuova Olonio che hanno vinto anche le rispettive categorie: Roberto Pedroncelli (master 45) ed Enzo Vanotti (master 50). Le altre vittorie di categorie sono andate a: Luca Cantoni (U.S. Bormiese) negli junior, Fabio Canclini (G.P. Santi Nuova Olonio) nelle promesse, Bernardo Sassella (G.P. Rupe Magna) nei master 35, Fabrizio Moghini (San Massagno) nei master 60, Giorgio Porta (G.S. CSI Morbegno) nei master 55, Claudio Incagliato (U.S. San Maurizio) nei master 65, Edgardo Locatelli (Atl. Lago del Segrino), Pietro Frigeri (G.P. Talamona) nei master 75, Giuseppe Boschi (OSA) nei master 80.

Il Trofeo AVIS Morbegno, in palio per la prima società, è andato ai diavoli rossi del G.S. CSI Morbegno con 2192 punti, 2° posto per il G.P. Santi Nuova Olonio (2034 punti ) e terzo il G.P. Valchiavenna (1967 punti). “E’ stato veramente un grande Cross della Bosca- ha dichiarato al termine della fatica organizzativa il presidente del G.S. CSI Morbegno Giovanni Ruffoni – ringrazio tutti gli atleti e le società che hanno partecipato con passione e sportività, i tanti volontari coinvolti, gli amici dell’AVIS e dell’AIDO di Morbegno impegnati al ristoro e da sempre sostenitori delle manifestazioni del G.S. CSI Morbegno, la Protezione Civile di Morbegno, i Giudici di Gara, il Comune di Morbegno e il sindaco Andrea Ruggeri, il Credito Valtellinese, la Reale Mutua Agenzia di Morbegno, il panificio Stefano Gusmeroli di Morbegno, la Latteria Sociale Valtellina di Morbegno, Rovagnati Carni, Nava Motors”.