SERATA DEL MEZZOFONDO: SUCCESSO NONOSTANTE LA PIOGGIA

Non si sono lasciati scoraggiare dal maltempo i 210 runners che mercoledì 20 maggio u.s. hanno partecipato alla 7ª Serata del mezzofondo organizzata dal C.O. Piateda sulla pista della Castellina di Sondrio. Numeri e riscontri cronometrici importanti che hanno confermato come questa manifestazione di livello regionale sia ormai un appuntamento apprezzato dagli atleti di tutta la Lombardia. A dare il via alla serata la gara dei 200 metri allievi, inserita per la prima volta in programma, che ha visto primeggiare Nicolò Mascarini (C.O. Piateda) in 25”02 (suo nuovo primato personale) davanti a Michele Bulanti (G.S. CSI Morbegno/25’20”) e Federico Parolo (C.O. Piateda/25’42”). Spazio poi ai 600 metri esordienti A dove nella gara in rosa Maria Gusmeroli (G.P. Talamona) ha colto l’ennesimo successo con l’ottimo tempo di 1’57”96, alle sue spalle Sofia Maria De Stefani (G.P. Valchiavenna/2’01”96) e Benedetta Buzzella (G.P. Santi Nuova Olonio/2’02”08); a livello maschile Jacopo Daniele Ciapponi (G.P. Talamona/1’58”46) ha preceduto d’un soffio sulla finish line Leon Bordoli (G.S. CSI Morbegno/1’58”72), terzo posto per Matteo Pedranzini (U.S. Bormiese/2’03”28). Nei 1000 ragazze cavalcata solitaria per Anna Tosarini (G.P. Santi Nuova Olonio) che ha chiuso in 3’18”58, meglio di Milena Masolini (G.P. Valchiavenna/3’26”04) e Greta Contessa (G.P. Santi Nuova Olonio/3’30”84). Nei 1000 ragazzi Andrea Parolo (C.O. Piateda) è profeta in patria andando a vincere con l’ottimo tempo di 3’03”27, suo nuovo primato personale, mettendo dietro Davide Paragoni (G.P. Santi Nuova Olonio/3’16”56) e Gabriele Biavaschi (G.P. Valchiavenna/3’21”82). Combattuta la gara dei 2000 cadette dove è stata sfida a tre tra Laura Pellicoro (Pol. Besanese), Francesca Annoni (OSG Guanzate) e Alice Testini (C.O. Piateda). La prima a perdere contatto è stata proprio Testini che alla fine ha chiuso con 6’53”66”, a un soffio dal minimo per gli italiani, poi è stata la volta di Annoni (6’49”60) che nulla ha potuto contro l’allungo finale della Policoro (6’46”98). Nei 2000 cadetti, com’era ampiamente previsto, il campione italiano di corsa in montagna Alain Cavagna (Atletica Valle Brembana) ha vinto, dopo aver corso sempre in solitaria, con il crono di 6’12”02, staccando Cristian Menghi (G.S. Valgerola/6’25”40) e Andrea Gianola (Premana/6’34”52). La campionessa regionale di corsa in montagna Eleonora Fascendini (G.P. Valchiavenna) ha fatto suoi i 3000 metri allieve con il tempo di 11’43”16, infliggendo 51 secondi di distacco a Beatrice Besseghini (Atletica Alta Valtellina/12’34”72) e 1 minuto e mezzo a Camilla Paracchini (Pol. Albosaggia/13’13”06). Nei 3000 allievi il migliore è stato Luca Molteni (G.P. Valchiavenna) che ha fermato i cronometri dopo 9’39”24, alle sue spalle Mustafà Belghiti (Atletica Lecco/9’40”40), che dopo aver condotto lungamente la gara ha ceduto nel finale, e Daniele Molatore (G.P. Santi Nuova Olonio/9’40”70). Nei 3000 donne bel testa a testa tra le junior Chiara Spagnoli (Atletica Brescia 1950) e Alessia Zecca (G.S. Valgerola). Per la Spagnoli vittoria con record personale (10’12”46), mentre per la campionessa italiana di corsa in montagna Zecca (10’23”42)) una prestazione lontana dai 10 minuti netti fatti registrare il mese scorso a Milano; gradino più basso del podio per l’inossidabile Cinzia Zugnoni (G.S. CSI Morbegno/10’59”40). A chiudere la serata del mezzofondo tre serie di 3000 metri per le restanti categorie maschili (junior, promesse, senior, master). I migliori cinque sono stati l’imprendibile Graziano Zugnoni (G.P. Santi Nuova Olonio/9’03”80), autore di una cavalcata solitaria, lo junior Daniele Menghi (G.S. Valgerola/9’24”72), Fabio Canclini (G.P. Santi Nuova Olonio/9’30”10), Andrea Della Rodolfa (A.S. Lanzada/9’33”54) e Lorenzo Pozzi (Pol. Besanese/9’46”58). Inutile dire che la pioggia costante e a tratti molto intensa unita alla temperatura tutt’altro che primaverile hanno negativamente influenzato le prestazioni degli atleti in gara. Pienamente soddisfatto della serata il presidente del C.O. Piateda Guglielmo Gaburri:”Un ringraziamento a tutti gli atleti che ci hanno onorato della loro presenza e un grazie agli enti (Provincia di Sondrio, Comunità Montana Sondrio, BIM, Comune di Sondrio, Comune di Piateda) e agli sponsor (Sofina, Arte della pasta, Pneumatici Valtellina, Ditta Della Cagnoletta, Oil Service, Credito Valtellinese) che ci hanno sostenuto, ai volontari e alle famiglie degli atleti del C.O. Piateda per la collaborazione, al pastificio Family che ha offerto il premio partecipazione a Daniele Parolo che ha realizzato artigianalmente le steli della vittoria per le premiazioni”.