A SELVINO VIA ALLA STAGIONE DI CORSA IN MONTAGNA

Podio RAGAZZI
Podio RAGAZZI

La stagione di corsa in montagna per il settore giovanile ha preso il via domenica 19 aprile u.s. a Selvino (BG) con la prima prova del Trofeo Crippa e del Trofeo Crema Marini. I giovani camosci della provincia di Sondrio sono partiti con il piede giusto conquistando ottimi piazzamenti sul suggestivo tracciato che percorreva, nel tratto iniziale e finale, la pista di sci della località bergamasca. Bella vittoria nei ragazzi per Nicola Fumagalli (G.P. Valchiavenna) che ha preceduto Andrea Parolo del C.O. Piateda, Stefano Pedrana del G.S. Orobico e Davide Gini del G.P. Valchiavenna. Nelle ragazze medaglia di bronzo per Camilla Ricetti (Atletica Alta Valtellina) seguita da Serena Lazzarelli (G.P. Valchiavenna/4ª), Milena Masolini (G.P. Valchiavenna/6ª) e un tris di atlete dell’Alta Valtellina: Angelica Ricetti (7ª), Marcella Sala (8ª) e Cecilia Ricetti (9ª). Nelle cadette la migliore è Samantha Bertolina (U.S. Bormiese) che conquista il 2° posto, con Alice Testini (C.O. Piateda) al 5°. Nei cadetti bravo Paolo Del Re (G.P. Valchiavenna) che chiude in 5ª posizione, mentre Simone Zubiani (Atletica Alta Valtellina) è 8° e Cristian Menghi (G.S. Valgerola) 9°. Nelle cadette è ancora il sodalizio di Eugenio Panatti a sorridere grazie al 2° posto di Eleonora Fascendini, mentre nei pari età maschili Andrea Prandi sale sul gradino più alto del podio ai danni del campione italiano 2014 di corsa in montagna Belay Jacomelli (U.S. Bormiese), 4° posto per Daniele Corazza del G.S. Valgerola e 8° il compagno di squadra Davide Vaninetti. Nella gara di contorno riservata alla categoria esordienti A da citare le vittorie di Maria Gusmeroli e Jacopo Ciapponi, entrambi del G.P. Talamona, e il secondo posto di Leon Bordoli del G.S. CSI Morbegno. A livello di società, alle spalle di Atletica Valle Brembana e Premana si sono posizionate l’Atletica Alta Valtellina e il G.P. Valchiavenna, 6° il G.S. CSI Morbegno, 9° il G.S. Valgerola, 14° il C.O. Piateda e 15° l’U.S. Bormiese.