A PROSTO DI PIURO 300 RAGAZZI PER I CAMPIONATI REGIONALI GIOVANILI DI CORSA IN MONTAGNA

Gusmeroli Maria (GP TALAMONA)
Gusmeroli Maria (GP TALAMONA)

Quasi 300 giovani atleti hanno dato vita a una bella giornata di sport, grazie anche ad un sole splendente e ad un percorso da tutti apprezzato, soprattutto per la novità del passaggio nei giardini e nel castagneto di “Palazzo Vertemate–Franchi”, une delle più affascinanti dimore cinquecentesche lombarde, alla quale, da due anni, la manifestazione, organizzata dal GP Valchiavenna, è strettamente legata.

Le gare, come da tradizione, hanno visto partenze e arrivi nel piazzale e sulla strada antistanti il muraglione che circonda il Palazzo. Subito dopo la prima salita, la possibilità di “varcare” le mura e di correre nei pressi del Palazzo e di risalire all’ombra di castagneti secolari, nella selva ben curata, ha arricchito e abbellito i percorsi che, in passato, i due occasioni (nel 2005 e nel 2011), hanno assegnato anche i titoli di campioni nazionali, sempre per i giovani.

Via alle manifestazione alle ore 9.10, con gare promozionali per i più piccoli, nati nel 2006 e successivi. Per tutti i bambini un piccolo premio all’arrivo e la possibilità di avvicinarsi, con divertimento, ad uno sport sano e corretto. Alle 9.30, via alle gare inter-provinciali, riservate agli esordienti A, nati nel 2004/2005. Vittoria, nella categoria femminile, per Gusmeroli Maria, del GP Talamona, più volte vincitrice già nelle precedenti prove regionali, seguita da De Stefani Sofia, del GP Valchiavenna e da Buzzella Benedetta (GP Santi Nuova Olonio). Nei pari età maschili, primo posto per Bordoli Leon (GS CSI Morbegno) che, solo nel rettilineo finale, superava Del Fante Matteo, del Mera Athelic Club. Gradino più basso del podio per Ciapponi Jacopo del GP Talamona. Via, poi, alle gare più importanti, quelle regionali, con assegnazione del titolo di Campione Lombardo. Nelle ragazze (nate nel 2002 / 2003), impegnate su un percorso di ca. 1.600 metri, doppietta delle gemelline dell’Atletica Valle Brembana, con Begnis Sofia che precedeva, di pochi secondi, Begis Chiara. Alle loro spalle due atlete del GP Valchiavenna, Lazzarelli Serena e Masolini Milena. Nei pari età maschili, stesso percorso e gradino più alto del podio per Nicola Fumagalli, altro giovane atleta del GP Valchiavenna che, nonostante un piccolo infortunio nel finale, confermava le vittorie già “raccolte” nelle precedenti 3 prove del trofeo regionale “Crippa”, laureandosi campione regionale. Alle sue spalle, con un distacco di quasi mezzo minuto, il bergamasco Pedrana Stefano (Gruppo Sportivo Orobico) e il “malenco” Bardea Matteo (AS Lanzada). Cresce l’età degli atleti e crescono lunghezze e dislivelli dei percorsi. Per le cadette (nate nel 2000 / 2001), quasi 2.500 metri percorsi, con, all’arrivo, prima su tutte, la vice-campionessa nazionale, Gianola Francesca, del Premana, seguita da Annoni Francesca (Atl. OSG Guanzate) e Bertolina Samantha (US Bormiese). Nei cadetti, due giri del percorso medio, per quasi 3.500 metri, con un dislivello di 174 metri, con vittoria del “fratello d’arte” e recente campione nazionale, Cavagna Alain, dell’Atl. Valle Brembana. Ben staccato ma, comunque, meritatamente secondo, Poli Fabrizio (Atletica Vallecamonica), allo sprint sul compagno di società, Zucchi Massimo. Infine le gare riservati ai più grandi, le allieve e gli allievi, in cui si cominciano ad affrontare percorsi piuttosto impegnativi. Nelle allieve (nate nel 1998 / 1999), bella vittoria e titolo di campionessa regionale, per l’atleta “di casa”, Eleonora Fascendini (GP Valchiavenna), reduce dal 3° posto colto ai campionati nazionali di Sondalo, la settimana precedente. Sul podio, con lei, altre atlete della provincia di Sondrio, Peretti Elisa (US Bormiese) e Majori Francesca (Atl. Alta Valtellina), che hanno preceduto atlete provenienti da fuori provincia. Negli allievi, ai primi posti, ancora atleti provenienti dall’alta provincia di Sondrio, con Prandi Andrea (At. Alta Valtellina), già campione europeo di sci di alpinismo, che precedeva Jacomelli Belay (US Bormiese). Sul gradino più basso il primo “extra-provincia”, Bevilacqua Marco del Premana. A tutti i partecipanti alle gare, già all’arrivo, un pacco dei famosi “biscotti di Prosto”; dopo le gare, predisposte le classifiche ufficiali, via alle premiazioni, con i primi sei di ogni categoria premiati dal Gruppo Podistico Valchiavenna e dalla autorità, sportive e civili, presenti alla manifestazione. Per le categorie ragazzi, cadetti e allievi (maschili e femminili), oltre alle coppe predisposte dall’organizzazione, le medaglie del Comitato regionale Fidal; per i vincitori di ogni categoria, l’ambita maglia, giallo fosforescente, di campione regionale lombardo, per l’anno 2015. A seguire, le premiazioni per le società, con le prime sei della classifica generale (ragazzi, cadetti e allievi) premiate con gesti di prodotti e, per la prima, il trofeo “Palazzo Vertemate – Franchi”, offerto dalla città di Chiavenna, proprietaria del palazzo stesso. Grazie alla buona partecipazione dei propri atleti e, soprattutto, grazie ai buoni risultati di molti di essi, ad aggiudicarsi il Trofeo è stata la società organizzatrice, il Gruppo Podistico Valchiavenna, che ha preceduto, in classifica, l’AS Lanzada e il Premana.