PREMIATI A BORMIO I PROTAGONISTI DELL’ATLETICA NELLA STAGIONE AGONISTICA 2015

La Sala Congressi delle Terme di Bormio era gremita, sabato 12 dicembre u.s., in occasione dell’11ª Festa provinciale dell’atletica provinciale organizzata dalla Fidal Sondrio con la preziosa collaborazione dell’U.S. Bormiese. Un evento che rappresenta una vera e propria vetrina dei protagonisti della stagione agonistica di atletica leggera, un momento per ritrovarsi e festeggiare un movimento veramente in saluto che ogni anno regala molte soddisfazioni ad atleti, società, dirigenti e tecnici. Ecco quindi che sul palco, applauditi dai 300 presenti, sono salite in primis le società che nel corso del 2015 hanno vinto i vari campionato provinciali di società oppure regionali o nazionali: Atletica Alta Valtellina, G.P. Santi Nuova Olonio, G.P. Valchiavenna, G.S. CSI Morbegno, G.S. Valgerola, C.O. Piateda, Pol. Albosaggia, A.S. Lanzada. Spazio poi ai 126 piccoli atleti, appartenenti alle categorie esordienti, ragazzi e cadetti, che hanno partecipato al numero minimo previsto di gare (una per ogni specialità dell’atletica ovvero corsa campestre, su strada, montagna e pista) per ottenere il premio del Trofeo Giovanile 2015 – Circuito Credito Valtellinese. A seguire il palco è stato occupato dai 158 campionati provinciali – sembrano tanti ma tante sono le categorie e le specialità – che hanno ricevuto la maglia “campione provinciale 2015”. Poi occhi puntati sugli atleti che si sono messi in evidenza a suon di risultati: Alice Testini (C.O. Piateda), Roberta Ciappini (G.S. CSI Morbegno) – assente perché impegnata con la maglia azzurra ai campionati europei di cross -, Cinzia Zugnoni (G.S. CSI Morbegno), Alessia Zecca (G.S. Valgerola), Luca Cantoni (U.S. Bormiese), Eleonora Fascedini (G.P. Valchiavenna), Andrea Prandi (Atletica Alta Valtellina), Elisa Sortini (G.P. Talamona), Anna Tosarini (G.P. Santi Nuova Olonio), Patrick Olcelli (U.S. Bormiese), Marco Leoni (G.S. CSI Morbegno), Andrea Parolo (C.O. Piateda), Mattia Castellazzi (U.S. Bormiese), Elisa Desco (Atletica Alta Valtellina), Marta Pirovano (A.S. Lanzada), Samantha Bertolina (U.S. Bormiese), Juri Guerra (Polisportiva Albosaggia), Matteo Masolini (G.P. Valchiavenna), Belay Jacomelli (U.S. Bormiese), Francesca Mariani (Polisportiva Albosaggia), Enzo Vanotti (A.S. Lanzada). Anche per la stagione agonistica 2015 il Comitato Provinciale di Sondrio della Fidal ha deciso di erogare due borse di studio per gli atleti e per i loro tecnici, appartenenti alle categorie cadetti, allievi e juniores, maschile e femminile, con lo scopo di riconoscere l’impegno, sia sportivo che scolastico, e i risultati ottenuti a livello giovanile. Un piccolo segnale per sostenere l’attività e premiare chi ha saputo cogliere, con passione, costanza e determinazione, risultati di livello primario. Assegnatari per il 2015 sono stati Alice Testini (Convocata nella rappresentativa regionale lombarda per i campionati regionali di cross, vanta i seguenti personali: 3’05”40 nei 1000 m, 6’53”66 nei 2000 m, 4’00”74 nei 1200st, 3108 punti nel pentathlon, quarta classificata ai campionati italiani nei 1200 st categoria cadette con la maglia della rappresentativa lombarda, 9ª ai campionati italiani di corsa in montagna, quarta classifica ai campionati regionali sempre nei 1200 siepi, tesserata per il Centro Olimpia Piateda, studentessa dell’Istituto tecnico agrario “Giuseppe Piazzi” di Sondrio) con i suoi tecnici Emanuele Rampa, Sergio Muraro e Alberto Rampa; Luca Cantoni (Maglia azzurra ai Campionati mondiali di corsa in montagna in Galles dove si è classificato 21° nella categoria juniores, 4° e 8° nelle due prove del campionato italiano di corsa in montagna, 20° ai Campionati italiani di corsa campestre, 6° al campionato regionale di corsa campestre, 24° alla Cinque Mulini, tesserato per l’U.S. Bormiese, studente dell’Istituto Alberti Amministrazione finanze e Marketing di Bormio) con il suo tecnico Giulio Cola. A chiudere la premiazione delle persone meritevoli, coloro che lavorano nell’ombra ma il cui impegno è indispensabile per continuare a far crescere l’atletica:

 

Premio preparatore atletico dell’anno a: Cesare Della Rodolfa

Per aver accompagnato e seguito con passione, competenza ed entusiasmo le rappresentative provinciali nel corso del 2015, oltre ad allenare i ragazzi della Sportiva Lanzada.

 

Premio dirigente dell’anno a: Adriano Greco

Per una vita dedicata allo sport e all’atletica, per la passione e l’impegno senza eguali culminati quest’anno nell’organizzazione a Sondalo del Campionato italiano giovanile di corsa in montagna.

 

Premio giudice dell’anno a: Taoufiq Saoudi

Per la passione con cui svolge l’incarico di Giudice di Gara sui campi gara, ma soprattutto per l’impegno con cui è diventato in pochi anni - giudice regionale, misuratore percorsi su strada (maratona e mezza maratona), delegato e notificatore antidoping, tecnico omologatore regionale di corsa in montagna.

 

Premio alla carriera a Carluccio Bordoni

Per i risultati conseguiti in questi anni nelle ultramaratone: dal titolo mondiale di 100 km nel 2012 ai numerosi titoli italiani vinti nella 50 e 100 km. Pe la grande costanza e passione con cui si allena e affronta gare così impegnative macinando chilometri e chilometri senza mollare mai.

 

I numerosi premi sono stati distribuiti dalle tante autorità presenti: il consigliere regionale della Fidal Lombardia Alberto Rampa, il Sindaco di Bormio Giuseppe Occhi, l’assessore allo sport del comune di Bormio Roberto Spekenhauser, il delegato provinciale del CONI Ettore Castoldi, il vicedirettore generale del Credito Valtellinese Umberto Colli, l’olimpionica di short track Martina Valcepina (che è praticato in gioventù proprio l’atletica con l’U.S. Bormiese), il comitato provinciale Fidal di Sondrio al gran completo con Mauro Rossini (presidente), Virna Tavelli (vicepresidente), Paolo Della Patrona (segretario), Pietro Bottà, Pietro Passerini e Davide Capitani (consiglieri).

 

 

QUI TUTTE LE FOTO

(Foto: Cesare Della Rodolfa e Claudio Bormolini)