CAMPIONATI ITALIANI GIOVANILI DI CORSA IN MONTAGNA:

SAMANTHA BERTOLINA ARGENTO E BELAY JACOMELLI BRONZO

Lo splendido contesto di Selvino e della Valle Brembana sono la cornice dei Campionati Italiani individuali e di Società di corsa in montagna allestiti domenica 8 maggio dall’Atletica Valle Brembana per le categorie cadetti/e e allievi/e. Complessivamente 500 gli atleti in gara, in rappresentanza di 68 società e 10 regioni italiane. La Lombardia esulta con Alain Cavagna, enfant du pays e alfiere del club organizzatore che vince a mani basse la prova cadetti bissando il successo già ottenuto a Sondalo 2015: dietro di lui argento per Senetayhu Masè (Atl. Tione) e bronzo per un altro lombardo, Samuele Siena (sesto 76 Lisanza). Al femminile vittoria per l’altoatesina Katja Pattis (Lc Bozen Raiffeisen), prima davanti a due lombarde: Samantha Bertolina (Atl. Alta Valtellina), autrice di una bella rimonta finale, ed Elisa Ducoli (Free Zone). Nadia Battocletti (Atl. Valli di Non e Sole) fa valere i galloni di favorita nella gara allieve: titolo italiano conquistato su Alessia Scaini (Atl. Savoia) e Roberta Foco (Asd Valli di Lanzo).  Il titolo tricolore allievi va invece al ligure Edoardo Bozzolo (Trionfo Ligure) davanti a Mihail Sirbu (Quantin) e all’ex campione italiano cadetti Belay Jacomelli (U.S. Bormiese). Per la Lombardia a livello individuale arrivano così un oro, un argento e tre bronzi in quattro gare. 

Le classifiche di società:

Cadetti: 1° Gruppo Podistico Valchiavenna 164 punti, 2ª Atletica Valle Brembana 146 punti, 3° GS Pomaretto ’80 119 punti.

Cadette: 1° Sportclub Merano 156 punti, 2ª Atletica Ossolana Vigezzo 108 punti, 3ª Free Zone 104 punti.

Allievi: 1ª Atletica Alta Valtellina 131 punti, 2° GS Quantin 114 punti, 3ª AS Lanzada 99 punti.

Allieve: 1ª Atletica Savoia 75 punti, 2ª AS Lanzada 67 punti, 3ª Atletica Csain Perugia 54 punti.

Ora occhi puntati sulla prova a staffetta di Lanzada in programma sabato 4 giugno che assegnerà anche i titoli di società nelle categorie allievi e allieve.

 

 

Fonte: www.fidal-lombardia.it