CDS REGIONALI MASTER: ATLETICA PARATICO E ATLETICA DI LUMEZZANE SU TUTTI. IL G.S. CSI MORBEGNO DOMINA IL CROSS DELLA BOSCA E LE GARE ASSOLUTE CON CIAPPINI E LEONI.

Morbegno è stata invasa dai master nella mattinata di domenica 5 febbraio per i Campionati regionali di società di corsa campestre. Il G.S. CSI Morbegno, nonostante la pioggia caduta in settimana, ha predisposto un ottimo percorso, veloce e muscolare, nell’area protetta del Parco della Bosca. Tre le gare in programma per gli over 35, a partire dalle 9.30.

Prime al via le donne sul tracciato di 2 km da ripetere due volte: complessivamente 85 in gara. A vincere un nome importante dell’atletica azzurra: Patrizia Tisi (già campionessa italiana di mezza maratona e tre volte di cross) tesserata per l’Atletica Paratico e categoria master 45. Le altre vittorie di categoria sono andate a Enrica Carrara (Atletica di Lumezzane/master 50), Lorenza Combi (G.P. Santi Nuova Olonio/master 40), Nadia Franzini (Atletica Paratico/master 35), Elisa Pellicioli (Atletica di Lumezzane/master 55), Domenica Disetti (Atletica Paratico/master 60), Rosa Perger (Atletica Paratico/master 65). A seguire la partenza dei 119 master 50 e oltre dove la gara è vissuta sul duello tra Robeto Pedroncelli ed Enzo Vanotti, compagni di squadra del G.P. Santi Nuova Olonio, che da subito hanno formato un treno imprendibile al quale solo Giorgio Bresciani (Atletica Paratico) ha cercato di attaccarsi. Al traguardo Pedroncelli vince la gara e la categoria master 50, mentre Vanotti è secondo assoluto e primo nei master 55. Le altre vittore di categoria sono andate a: Lorenzo Bovegno (Atletica di Lumezzane/master 60), Guerino Ronchi (Atletica di Lumezzane/master 65), Edgardo Localli (U.S. San Maurizio/master 70), Vittorio Duina (Atletica di Lumezzane/master 75). E’ stata poi la volta dei master 35/40/45, per loro 6 km da percorrere e 96 atleti al via. Forte di correre in casa, Stefano Sansi (G.S. CSI Morbegno) ha fatto gara in testa dall’inizio alla fine, vincendo nei master 35; alle sue spalle è stata bagarre tra Marco Ferrari (Atletica Paratico) che si è aggiudicato la vittoria nei master 40, Danilo Bosio (Atletica di Lumezzane) che ha vinto nei master 45 e Antonio Belotti (Atletica Paratico). A livello di società, per i titoli regionali, è stata lotta a due tra Atletica di Lumezzane e Atletica Paratico, giunti in massa a Morbegno, che si sono spartiti i primi due gradini del podio. Vittoria del CdS femminile per l’Atletica Paratico (di un solo punto davanti ai rivali di Lumezzane) e terzo posto per il G.S. Valgerola. Negli uomini il titolo è andato all’Atletica di Lumezzane di 4 punti davanti all’Atletica Paratico; bronzo per i padroni di casa del G.S. CSI  Morbegno.

 

La lunga giornata agonistica è poi proseguita con la terza prova del Campionato provinciale di società Fidal Sondrio. Nelle gare giovanili vittorie di Francesca Tirinzoni (G.P. Talamona) e Nicola Rossi (A.S.  Lanzada) negli esordienti A, Leon Bordoli (G.S. CSI Morbegno) nei ragazzi, Maria Gusmeroli (G.P. Talamona) nelle ragazze, Serena Lazzarelli (G.P. Valchiavenna) nelle cadette e Nicola Fumagalli (G.P. Valchiavenna) nei cadetti, Gabriela Martelli (G.P. Santi Nuova Olonio) nelle allieve e Cristian Menghi (G.S. Valgerola) negli allievi. Con tempo inclemente si è svolta la gara assoluta femminile di 3 km. Qui era sfida annunciata tra la vicecampionessa europea di corsa in montagna Alice Gaggi (La Recastello Radici Group) e l’azzurra di cross Roberta Ciappini (G.S. CSI Morbegno), entrambe atlete di casa, Ha prevalso la giovane Ciappini (categoria promesse), di 9” davanti a Gaggi. Podio completato dalla junior Elena Mainetti (G.S. CSI Morbegno). Nella gara conclusiva di 6 km del settore assoluto maschile, bissa il successo dello scorso anno il capitano del G.S. CSI Morbegno Marco Leoni, anche se ha dovuto dar fondo a tutte le sue energie per tenere a bada il giovane junior e compagno di squadra Stefano Martinelli. A completare il podio l’altro diavolo rosso Francesco Peyronel, per una storica tripletta che entrerà negli annali. Nella top five anche Mirko Bertolini (G.S. Orobie) e Francesco Della Torre (La Recastello Radici Group). Primo delle promesse Matteo Bradanini (U.S. Bormiese). Il Trofeo AVIS Morbegno, in palio per la prima società, è andato agli organizzatori del G.S. CSI Morbegno. “Nonostante il maltempo è andato tutto per il meglio – il bilancio del presidente Giovanni Ruffoni – ringrazio tutti i volontari coinvolti, gli amici dell’AVIS e dell’AIDO di Morbegno, i Giudici di Gara, la Croce Rossa Italiana e la Protezione Civile, gli atleti e le società che hanno partecipato perché sono stati più forti del freddo, della fatica, del fango e della pioggia che non ci hanno mai dato un attimo di tregua”. “Un doveroso ringraziamento anche gli sponsor Rovagnati Carni, Latteria Sociale Valtellina di Delebio, AVIS e AIDO Morbegno, Credito Valtellinese, Reale Mutua Assicurazioni e Panificio Gusmeroli Stefano”. 

FOTOGALLERY (di Davide Vaninetti)