MATTIA CASTELLAZZI CAMPIONE REGIONALE DI GETTO DEL PESO

Continua la serie positiva di risultati per il pesista dell’U.S. Bormiese Mattia Castellazzi che domenica 1° marzo a Busto Arsizio ha conquistato il titolo regionale nel getto del peso categoria juniores con la misura di 14,25 metri ed è reduce dai campionati italiani dove ha chiuso nella top ten con la misura di 13,81 metri. Gara incerta fino all’ultimo quella varesina, con una lotta serrata tra Mattia Castellazzi (13,98 m, 14,25 m, nullo, 13,80 m, 13,80 m, 13,53 m la sua serie) e Giuseppe Bonizzoni (Atletica Bergamo 1959 Creberg) che alla fine si è dovuto accontentare del secondo posto. “Ne è valsa la pena di alzarsi presto per raggiungere Busto Arsizio dove è stata recuperata la seconda giornata del Campionato regionale invernale di lanci – racconta il giovane bormino - Vincendo questa gara mi sono aggiudicato il titolo di Campione Regionale di lanci invernali”. “Essendo il primo anno che gareggio nelle categoria juniores – continua Castellazzi - sono molto soddisfatto del risultato ottenuto, pur sapendo di avere ancora margine di miglioramento. Ringrazio la mia società U.S. Bormiese e il Comune di Bormio che mi sostengono sempre, oltre al mio allenatore Giuliano Giacomella sempre disponibile negli allenamenti  e nell'accompagnarmi alle gare”.

ROBERTA CIAPPINI CAMPIONESSA REGIONALE DI CAMPESTRE

Una mattinata climaticamente eccezionale, l’ottima organizzazione dell’Atletica Monza e percorsi perfetti e tecnicamente validi: la prima edizione della Giornata Regionale del Cross andata in scena domenica 1° marzo a Monza ha coinvolto oltre 1400 atleti e ha mostrato a tutti gli appassionati di atletica quanto possa essere spettacolare la corsa campestre. Partita alle 9.30 con le prove di contorno Master e vissuta anche attraverso le festose gare provinciali Esordienti la Giornata del Cross ha soprattutto assegnato ben 12 titoli lombardi nella specialità dal settore Assoluto alla categoria Ragazzi. «La scelta di programmare Esordienti, Ragazzi e Cadetti dopo le gare Assolute ha funzionato, garantendo grande pubblico anche per le gare di maggiore spessore tecnico della giornata. Vedere le prove Ragazzi e Cadetti così affollate è stato sicuramente un ottimo spot per il cross lombardo» il pensiero di Paolo Galimberti, responsabile organizzativo dell’Atletica Monza. Scenario delle competizioni raccontate da Gianni Mauri e Rosanna Massari del gruppo Speakerperlosport è stato il primo percorso permanente di cross in Italia, il centro nazionale di allenamento FIDAL realizzato a Cascina San Fedele all’interno del Parco di Monza. Nelle prove femminili doppio successo per distacco sia nella prova Assoluta (km 7) sia tra le Juniores (km 5): nella gara delle “grandi” la figlia d’arte Elisa Cova (CUS Pro Patria Milano) si è imposta su Sara Bottarelli(Free Zone) e sulla campionessa lombarda Promesse Silvia Oggioni (Pro Sesto), tra le Under 20 la valtellinese Roberta Ciappini (CSI Morbegno), specialista della corsa in montagna, ha dominato a sorpresa la scena (argento a Federica Zenoni dell’Atletica Bergamo ’59 Creberg). Il CUS Pro Patria Milano ha poi fatto doppietta vincendo anche la gara maschile Assoluta (km 10) con Renè Cuneaz, argento ai tricolori Assoluti 2014 di maratona: Cuneaz si è imposto su Nadir Cavagna (Atl. Valle Brembana) e Mattia Padovani (Atl. Lecco Colombo), rispettivamente primo e secondo under 23, grazie a un buon finale in una corsa segnata dal coraggio ma anche da un errore tattico di Omar Guerniche (CS San Rocchino), che ha anticipato troppo i tempi dell’attacco. Tra gli Juniores (km 7) vittoria ad Ahmed Ouhda, portacolori del Pool Alta Valseriana. Nelle categorie Allievi i nuovi campioni regionali sono il tricolore Cadetti 2014 Abdelhakim Elliasmine (Atl. Bergamo ’59 Creberg) al maschile (km 5) in volata e Beatrice Bianchi (Atl. Casazza) al femminile (km 4) per distacco.

DUE MEDAGLIE D’ARGENTO PER CINZIA ZUGNONI AGLI ITALIANI MASTER INDOOR DI ANCONA

Gli atleti della provincia di Sondrio ai campionati italiani master indoor di Ancona.
Gli atleti della provincia di Sondrio ai campionati italiani master indoor di Ancona.

Cala il sipario sui Campionati italiani master indoor e di lanci lunghi ad Ancona, che confermano cifre notevoli sul piano agonistico oltre che di partecipazione. Un primato mondiale, uno europeo e 25 migliori prestazioni nazionali nel corso della rassegna tricolore “over 35”, con 1439 iscritti e 2973 atleti-gara in rappresentanza di 322 società. In gara anche l’inossidabile e polivalente Cinzia Zugnoni (G.S. CSI Morbegno) che al Banca Marche Palas ha tentato l’ennesimo assalto al tricolore indoor, categoria master 45, prendendo parte a ben tre gare: 800, 1500 e 3000 metri. Niente da fare quest’anno per la forte atleta morbegnese battuta due volte dall’amica/rivale Alessandra Lena (Atletica Brugnera); Cinzia si è dovuta accontentare di due medaglie d’argento, nei 3000 metri con il tempo di 10’44”26 e nei 1500 metri in 4’57”95. Alla fine, alla terza gara, quella degli 800 metri, la fatica accumulata era ormai troppa e la Zugnoni non è riuscita ad andare oltre al 4° posto con il tempo di 2’27”52. Da citare anche la partecipazione del compagno di squadra Manfred Di Blasi nel pentathlon. Infortunatosi nei 60 ostacoli, Di Blasi ha comunque portato a termine tutte le prove conquistando il 12° posto finale tra i master 45 (12”68 nei 60 hs, 4,34 m nel lungo, 8,92 nel peso, 1,36 m nell’alto e 4’12”83 nei 1000 metri). In gara anche due atleti del G.P. Valchiavenna: Athos Della Mano nei master 50 (4° negli 800 metri) e Riccardo Lerda nei master 40 (33° nei 60 piani, 26° nei 200 m, 11° negli 800 m).