CROSS DEL PRADASC A LANZADA: Largo ai giovani con Giulia Compagnoni e Luca Molteni

Riparte la stagione di corsa campestre e si riparte da Lanzada, che a giugno è stata il centro del mondo della corsa in montagna e due settimane fa ha proposto il Trofeo del Magnan gara di corsa su strada a staffetta. Gli instancabili volontari della Sportiva Lanzada hanno organizzato domenica 4 novembre il Cross del Pradasc valevole quale 3ª prova del Campionato provinciale Fidal di corsa campestre e 14ª prova del Trofeo giovanile Credito Valtellinese. La finestra di bel tempo ha attirato a Lanzada più di 300 atleti che si sono dati battaglia sul muscolare ma veloce percorso ricavato nei pressi del campeggio malenco. Le gare clou assolute e master maschili e femminili, che hanno chiuso la bella mattinata di sport, sono state avvincenti e non scontate. In primis le donne, impegnate sui 3 km, dove una sorprendente Giulia Compagnoni ha preso subito con decisione la testa della corsa seminando il gruppo e facendo gara di testa dal primo all’ultimo metro. Niente timori reverenziali per la promessa dell’Atletica Alta Valtellina che sta testando la condizione anche in vista dei prossimi impegni di sci alpinismo, lei che è atleta di skialp per il CS Esercito. Giulia ha vinto alla grande il Cross del Pradasc in 11’04”, alle sue spalle l’evergreen e bronzo mondiale master di cross Cinzia Zugnoni (GS CSI Morbegno/11’09”) che nella parte finale di gara ha ridotto il gap con la Compagnoni. Gradino più basso del podio per la sempre competitiva Arianna Oregioni (La Recastello/11’12”); a completare la top five Gaia Bertolini (Pol. Albosaggia/11’17”), prima delle junior, e Ilaria Barri (GP Santi/11’37”). Prima delle allieve Tecla Cassina (GS Valgerola/11’43”). Gara maschile di 6 km incerta fino alla fine. Sparata iniziale dello junior Luca Molteni (GP Valchiavenna) che si è messo subito in testa a fare l’andatura, ma dopo il primo chilometro e mezzo il gruppo si ricompatta e Molteni procede in compagnia di Belay Jacomelli (US Bormiese), Francesco Della Torre (La Recastello), Stefano Martinelli (GS CSI Morbegno), Saverio Steffanoni (Pol. Albosaggia) e Mattia Sottocornola (Atl. Lecco). La gara si fa tattica, gli avversari si studiano e il ritmo non è troppo elevato. A un giro e mezzo della fine il “biondo” Stefano Martinelli, azzurro lo scorso anno ai Mondiali di Premana, rompe gli indugi e guadagna metri preziosi sul gruppo. Ma proprio nel finale il giovane Molteni si rifà sotto e torna al comando tagliando per primo il traguardo in 19’09”, Martinelli cede (19’15” il suo crono finale) e viene superato poco prima del traguardo dall’altro junior Saverio Steffanoni (19’13”). Due junior e una promessa sul podio assoluto maschile: l’atletica provinciale è forte ed è giovane! Giù dal podio Mattia Sottocornola (Atl. Lecco/19’16”) e Belay Jacomelli (US Bormiese/19’21”); a completare la top ten, tutti raggruppati in pochi secondi, nell’ordine: Francesco Della Torre (La Recastello/19’37”), Jacopo Perico (GP Santi/19’38”), Daniele Molatore (GP Santi/19’39”), Roberto Pedroncelli (GP Santi/20’02”) e Remo Sciani (GP Talamona/20’02”).

Ma a Lanzada i protagonisti non sono stati solo gli assoluti e i master, anzi. Occhi puntati e come sempre tanti applausi per gli atleti delle categorie giovanili. Dopo gli esordienti B/C che come di consueto hanno dato il via alle gare, è stata la volta degli esordienti A. I più veloci sono stati Daniel Lanfranco Nana (AS Lanzada) e Noemi Gini (GP Valchiavenna). Nelle ragazze si è imposta Ghilotti Rossella (Atl. Alta Valtellina) su Francesca Tirinzoni (GP Talamona) e Denise Baroli (GS CSI Morbegno). Nei ragazzi finale allo sprint tra Gabriele Sutti (GS Valgerola) e Giacomo Ciaponi (GP Talamona), con quest’ultimo che è andato a prendersi la vittoria per un soffio; podio completato da Davide Mazzucchi (AS Lanzada). Nelle cadette Serena Lazzarelli (GP Valchiavenna) ha imposto il suo ritmo fin dai primi metri ed ha vinto seguita sul podio dalla compagna di squadra Milena Masolini, bronzo per Greta Contessa (GP Santi) autrice di una gara in progressione. Nei cadetti cavalcata trionfale per l’idolo di casa e vice campione italiano di corsa in montagna Matteo Bardea (AS Lanzada) contro il quale nulla ha potuto l’altrettanto talentuoso Davide Curioni (GP Santi); sul gradino più basso del podio Francesco Bongio (GS CSI Morbegno). Negli allievi è stata gara a quattro con Alessandro Crippa (Atl. Alta Valtellina), Stefano Bonomi Boseggia (Pol. Albosaggia), Nicola Fumagalli e Davide Gini (GP Valchiavenna) a fare l’andatura. Fasi di studio e gara tattica per due terzi di gara finché Nicola Fumagalli ha staccato tutti e si è presentato per primo al traguardo con il crono di 11’52”, alle sue spalle Stefano Bonomi Boseggia “brucia” sulla finish line Davide Gini (per entrambi il tempo di 11’54”). Ora due settimane di pausa e poi gran finale con il campionato provinciale di corsa campestre domenica 25 novembre a Sondalo.