SERATA DEL MEZZOFONDO

L’atletica dal vivo è sempre un’emozione e mercoledì 23 maggio al Campo CONI di Sondrio i presenti hanno avuto un’altra occasione di condividere questa grande passione per la regina degli sport. Un bel programma, quello proposto dal Centro Olimpia Piateda, incentrato sul mezzofondo, ma con l’opportunità di provare anche velocità, ostacoli e salti. E proprio queste ultime sono le gare che hanno dato il via alla 10ª Serata del mezzofondo.

110 ostacoli

“One man show” per lo junior Jacopo Bersellini (CO Piateda) che ha gareggiato solitario fermando il cronometro su un buono 15”74. Purtroppo, per soli 4 centesimi, non buono abbastanza per qualificarsi per i campionati italiani.

Salto in lungo

4 allievi in gara, 2 del C.O. Piateda e due dell’A.S. Lanzada. Il migliore è risultato Michele Bruseghini (AS Lanzada) con la misura di 5,75 metri, alle sue spalle Nicolò esposito (CO Piateda) 5,42 metri e Vittorio Lanzini (AS Lanzada) 5,27 metri

200 metri

Tre serie per i 200 metri ma un vincitore solo: Simone Tarchini (Atl. Lecco) che ha seminato tutti con il crono di 23”36 (vento +0,6), lontano dal suo personale ma comunque bello da vedere per l’azione di corsa particolarmente efficace. Alle sue spalle Stefano Abate (GS CSI Morbegno) in 24”06 e Nicholas Mandelli (US Derviese) in 26”12.

A livello femminile la più veloce è Giorgia Fascendini (GP Santi) con il crono di 27”84. Con lei sul podio Anna Abate (GS CSI Morbegno/28”48) e Maria Pia Della Torre (GS Valgerola/29”32).

600 metri

Nella gara esordienti femminili Teresa Buzzella (GP Santi) vince in 1’55”74 resistendo alle insidie di Noemi Gini (GP Valchiavenna/1’59”18). Terzo gradino del podio per Silvia Tirinzoni (GP Talamona) in 2’00”88.

Tra gli esordienti maschili la spunta Filippo Bertazzini (Pol. Albosaggia/1’55”80) di poco davanti a Yassine Jamal Idrissi (GS CSI Morbegno/1’56”78), mentre Gabriele Sutti (GS Valgerola), vincitore della seconda serie, fa segnare il terzo miglior tempo con 1’56”88.

1000 metri

Tra le ragazze Elisa Rovedatti (GS CSI Morbegno) è imprendibile e con una bella gara tutta in testa vince la prima serie e il titolo provinciale in 3’17”92. Il secondo e il terzo miglior tempo sono delle protagoniste della seconda serie: Giada Fachin (US Bormiese/3’34”64) e Denise Baroli (GS CSI Morbegno/3’35”36).

Nei ragazzi la prima serie è la più veloce: il GP Talamona fa gioco di squadra, ma Gabriele Sutti (GS Valgerola) mette tutti dietro e s’impone con il tempo di 3’10”12 laureandosi campione provinciale, alle sue spalle i tre compagni di squadra Daniele Ciaponi (3’13”28), Jacomo Ciapponi (3’13”52) e Giacomo Ciaponi (3’14”38).

1200 siepi

Nelle cadette buona partecipazione con 9 atlete al via. Per loro niente passaggio della riviera e siepi alte 76 centimetri. A fare l’andatura Serena Lazzarelli (GP Valchiavenna) e Greta Contessa (GP Santi Nuova Olonio) seguite dal resto del gruppo. La spunta Contessa in 4’21”38, che si laurea campionessa provinciale, seguita da Lazzarelli in 4’23”68; a completare il podio Martina Rossi (AS Lanzada/4’31”66).

Nei cadetti Michele Galvani (Daini Carate Brianza) si mette subito in testa a dettare il ritmo, solo Davide Curioni (GP Santi) cerca di restargli in scia. Galvani vince in 3’40”46 alla sua prima volta nelle siepi e Curioni si conferma atleta di belle speranze con il secondo posto e la conquista del titolo provinciale (crono finale 3’46”00), terzo gradino del podio per Lorenzo Mariani (GS Chiuro/3’55”06).

2000 siepi

Due le allieve in gara, ma subito Alessandra Succetti (GP Valchiavenna) impone un ritmo più forte e dimostra grande padronanza tecnica nei passaggi di siepi e riviera. Il suo ritmo costante la porta a vincere in 7’53”02, tempo vale la qualificazione per i campionati italiani. Gabriela Martelli (GP Santi) chiude al secondo posto in 8’25”92.

Nella gara allievi il duo del GP Valchiavenna Nicola Fumagalli – Gabriele Biavaschi si insidia subito al comando e fa ritmo gara. Per entrambi una bella prova che li porta a staccare il pass per i tricolori: Fumagalli vince in 6’26”74 e Biavaschi è secondo in 6’35”26; completa il podio Martino Galvani (Daini Carate Brianza) con il tempo di 6’56”00.

3000 metri

Gara femminile emozionante e dall’epilogo non scontato. A tirare il gruppo l’evergreen Cinzia Zugnoni (GS CSI Morbegno), reduce da due titoli regionali master nei 1500 e 5000 metri, e l’allieva Samantha Bertolina (Atl. Alta Valtellina). Alle loro spalle il trenino composto da Katia Nana, Federica Eterovich e Gaia Bertolini, tallonate dalla master Debora Dell’Andrino (GP Santi). L’anagrafe dice che tra Bertolina e Zugnoni ci sono 31 anni differenza, ma la grinta e la passione dicono che Cinzia Zugnoni è in gran forma, tant’è che piega facilmente le ambizioni di Bertolina e va a vincere con l’ottimo tempo di 10’42”18, lei che è master 45. Dietro è Dell’Andrino show che non solo tiene il ritmo delle tre giovani della Polisportiva Albosaggia, ma con una micidiale progressione finale le supera tutte e va a prendere anche Samantha Bertolina. Debora (master 40) chiude seconda in 10’50”98, Bertolina è terza in 10’53”68, ma può tornare a casa soddisfatta, il suo tempo vale la qualificazione ai campionati italiani. Le junior Nana, Eterovich e Bertolini chiudono di poco sotto gli 11 minuti.

Tanti gli uomini iscritti alla gara dei 3000 metri piani che vengono suddivisi, in base ai tempi di accredito, in tre serie. La prima è la più veloce, quella con gli atleti più forti. La gara è tattica, il gruppo dei migliori compatto. Bisogna attendere gli ultimi giri perché qualcuno si faccia avanti. A rompere gli indugi è Stefano Martinelli (GS CSI Morbegno) che si porta in scia uno dei gemelli Steffanoni, Saverio. Lo junior della Polisportiva Albosaggia dimostra di essere in gran forma e con un’ottima condotta di gara va a conquistare il primo posto con il crono di 8’51’82, tempo che vale la qualificazione ai campionati italiani per i 5000 metri, alle sue spalle l’azzurro di corsa in montagna Martinelli (categoria promesse) secondo in 8’57”10 (nuovo primato personale) e terzo con una grande gara Stefano Bonomi Boseggia (Pol. Albosaggia), per lui che è “solo” allievo la soddisfazione di salire sul podio a livello assoluto e di staccare il pass per i tricolori grazie al crono di 9’02”28 (nuovo personal best). A chiudere la top five Cristian Menghi (GS Valgerola/9’02”36 nuovo primato personale) e Andrea Denti (Atl. Lecco/9’02”84).

A suggellare il successo della Serata del Mezzofondo, le parole del presidente della Fidal Sondrio Giovanni Del Crappo:”Ho visto tanta gente in gara questa sera, soprattutto giovani. Il movimento dell’atletica provinciale è in ottima salute grazie al grande lavoro delle società sportive”.