IL 4 GIUGNO A LANZADA I CAMPIONATI ITALIANI STAFFETTE GIOVANILE DI CORSA IN MONTAGNA

La Sportiva Lanzada, nel suo quarantesimo anniversario dalla fondazione, raddoppia e, dodici mesi dopo l’esordio quale organizzatore di una competizione nazionale, si ripete con i Campionati italiani staffette giovanile di corsa in montagna, assegnati dalla Fidal, in programma domenica 4 giugno. I migliori aspiranti campioni di domani della specialità si misureranno sul tracciato disegnato dagli organizzatori, lo stesso delle gare dell’anno scorso, con partenza e arrivo in via San Giovanni, davanti alla sede comunale di Lanzada. Per la società presieduta da Fabiano Nana, per il paese e per l’intera Valmalenco un’altra opportunità per mettere in mostra capacità

organizzativa e offerta turistica.

 

LE GARE

Quattro le staffette in programma, ciascuna composta da due atleti, che assegneranno i titoli nelle categorie cadetti e allievi, maschile e femminile. Al termine della chiusura delle iscrizioni e della consegna dei pettorali, la prima gara, riservata alle cadette, partirà alle 9.40 di domenica 4 giugno: ciascuna frazionista percorrerà un giro di 2,150 chilometri. I cadetti, che partiranno alle 10.20, gareggeranno lungo un giro di 2,925 chilometri. Stesso percorso per le allieve con il via alle 11. Infine, alle 11.40, partiranno gli allievi con ogni frazionista che percorrerà due giri, pari a 4,3 chilometri. Il Campionato italiano a staffetta allievi e il Trofeo nazionale per società a staffetta riservato alla categoria cadetti sono le gare di punta: oltre all’ambito titolo, le competizioni riservate ad allievi e allieve saranno determinanti per conquistarsi un posto nella squadra nazionale che, a luglio, parteciperà alla Youth Cup, riservata agli under 18, a Gagliano del Capo, in provincia di Lecce. Prima e dopo si svolgeranno le gare riservate alle categorie ragazzi ed esordienti. La cerimonia di premiazione si svolgerà alle 14.30 nella sala Maria Ausiliatrice.

 

IL CONVEGNO

Le gare si concentreranno nella mattinata di domenica 4 giugno ma l’appuntamento di Lanzada è, a tutti gli effetti, una due giorni, poiché nel pomeriggio di sabato, oltre all’accoglienza di atleti e tecnici e all’apertura delle iscrizioni, è previsto un importante convegno organizzato dal Comitato regionale Lombardia della Fidal e dalla Sportiva Lanzada, dal titolo: “Sport invernali e corsa in montagna: binomio possibile con i giovani?’. Nella sala Maria Ausilatrice, a partire dalle ore 17, moderati dal presidente della Fidal Lombardia Gianni Mauri, interverranno Paolo Germanetto, responsabile tecnico nazionale della corsa in montagna per la Fidal, Ivan Murada, già campione mondiale di scialpinismo, oggi allenatore del Comitato Alpi Centrali della Fisi e tecnico dell’atletica, Renato Pasini, già campione del mondo di sci nordico, attuale allenatore del Comitato Alpi Centrali. Le caratteristiche tecniche e fisiologiche del corridore della corsa in montagna, le esperienze con i giovani impegnati in entrambe le discipline sono i temi che verranno approfonditi nell’ambito del convegno, curato da Luca Del Curto, coordinatore tecnico regionale della corsa in montagna, che assegna 0,5 crediti formativi ai tecnici di atletica leggera che lo seguiranno.

 

L’ORGANIZZAZIONE

La macchina organizzativa, che ha già dato prova di efficienza l’anno scorso, al lavoro da parecchie settimane, sta ultimando i preparativi in vista del primo weekend di giugno. Tutto il paese è coinvolto: la Sportiva Lanzada può contare sull’aiuto del Gruppo alpini e del Gruppo antincendio boschivo di Lanzada, oltre che su molti altri volontari. A sostenere la manifestazione, che porterà a Lanzada centinaia e centinaia di persone, fra tecnici, atleti e appassionati provenienti da diverse zone d’Italia, il Comune di Lanzada, l’Unione dei Comuni della Valmalenco, la Comunità Montana di Sondrio, il Consorzio Bim, la Camera di Commercio, la Provincia e la Regione Lombardia. Il Consorzio turistico Sondrio e Valmalenco si occupa dell’accoglienza.

 

Emanuela Zecca

Addetta Stampa Organizzazione