ITALIANI SU PISTA A TORINO E CONVOCAZIONI REGIONALI: Masolini e Zoanni a Torino, dove quest'ultimo chiude in 1' 57'' 09 la prova sugli 800m

CAMPIONATI ITALIANI JUNIOR E PROMESSE SU PISTA

Mezzofondisti di Valtellina e Valchiavenna impegnati il weekend del 6/8 giugno a Torino per i Campionati italiani individuali su pista categorie juniores e promesse. Già esserci era un primo risultato, ma far bella figura era l’obiettivo finale. Partiamo dalla gara degli 800 metri juniores dov’era impegnato Andrea Zoanni del G.P. Valchiavenna. Il suo sogno si è fermato nelle batterie di qualificazione dove ha conquistato il 7° posto con il tempo di 1’57”09. Poca fortuna anche per il compagno di squadra Gabriele Masolini che nei 3000 siepi non è riuscito ad esprimersi al meglio chiudendo nelle retrovie con il tempo di 10’15”11. E’ invece riuscita ad entrare nella top ten Alessia Zecca (G.S. Valgerola Ciapparelli) che nei 5000 metri ha chiuso al 9° posto con il tempo di 17’52”24.

 

MATTEO MASOLINI E BELAY JACOMELLI CONVOCATI AL TROFEO CERESINI

Importante convocazione nella rappresentativa lombarda per Matteo Masolini (G.P. Valchiavenna) e Belay Jacomelli (U.S. Bormiese) per il prestigioso Trofeo Ceresini che si svolgerà a Fidenza il 15 giugno p.v., “di fatto un antipasto del criterium nazionale su pista” come l’ha definito il fiduciario tecnico della Fidal Sondrio Luca Del Curto. Masolini, che ha già difeso i colori della Lombardia nei 600 metri indoor ottenendo la miglior prestazione nazionale di categoria, questa volta sarà impegnato nei 1000 metri. “La convocazione di Matteo nella rappresentativa regionale lombarda per il trofeo Ceresini è stata ottenuta grazie alla recente prestazione a Nova Milanese nei 1000 metri, dove ha conquistato il suo personale di 2'38"9 che lo pone al 4° posto nella graduatoria nazionale di categoria – ha spiegato il suo allenatore Roberto Tonucci - Obiettivo raggiunto e voluto con sacrifici e costanti allenamenti a cui Matteo si è sottoposto. La prova di Fidenza, visto il livello degli avversari in gara, potrà essere l’occasione per ritoccare ulteriormente il suo personale”. Jacomelli invece sarà impegnato nei 2000 metri, distanza sulla quale detiene un personale di 5’58”13 ottenuto una settimana fa nel IX Meeting giovanile Città di Chiari. “Sicuramente la convocazione a questo trofeo è la dimostrazione del valore dei nostri mezzofondisti ed è l’occasione per fare esperienze a livello nazionale confrontandosi con i migliori atleti Italiani. Queste esperienze servono a loro per crescere – il commento del suo allenatore Giulio Cola - Belay raccoglie i frutti dell’impegno continuo nel dedicarsi all’atletica. Sono contento per lui, se lo merita, deve solo crescere credendo in se stesso e nelle sue grandi capacità”.