TROFEO 373: Bis della Polisportiva Albosaggia

Entusiasmo, divertimento, amicizia e passione. Queste le parole d’ordine che hanno animato il Trofeo 373 a Morbegno sabato 31 maggio u.s.. La quarta delle manifestazioni appositamente pensate dalla Fidal Sondrio per le categorie esordienti (bambini dai 6 agli 11 anni) ha fatto un’altra volta il botto. 173 partecipanti che si sono impegnati tutti al massimo, ma, soprattutto, hanno scoperto l’atletica declinata nei sui tre movimenti base: correre, saltare, lanciare. Una bellissima giornata di sole, tanti genitori e allenatori sugli spalti dell’impianto “Amanzio Toccalli” di Morbegno e diverse gare in base alla categoria: percorso e giro di pista per gli esordienti B/C, 40 ostacoli, vortex e giro di pista per gli esordienti A. Il nome del Trofeo, per il secondo anno consecutivo vinto dalla Polisportiva Albosaggia a pochissimi punti dalla società organizzatrice, il G.S. CSI Morbegno IVC Rovagnati Autotorino, è subito spiegato: se le piste regolamentari sono di 400 metri, quella di Morbegno, che regolamentare non è, misura esattamente 373 metri. Presente alla premiazioni, in rappresentanza dell’amministrazione comunale, il neo-eletto Gabriele Magoni che, entusiasta della manifestazione, si è lasciato scappare “speriamo che presto questo Trofeo cambi nome e diventi Trofeo 400”. Una promessa che, si spera, si realizzi quanto prima visto che la bassa valle annovera la metà dei tesserati alla Fidal di tutta la provincia di Sondrio. Premi per tutti, distribuiti oltre che da Magoni anche dal presidente della Fidal Sondrio Mauro Rossini e dal consigliere Fidal Lombardia Alberto Rampa, tanto entusiasmo da parte di tutti i ragazzi partecipanti e un arrivederci all’ultima prova che si svolgerà in autunno a Sondalo grazie all’organizzazione dell’Atletica Alta Valtellina.