BRESCIA: Confermata per A.S. Lanzada, G.P. Valchiavenna e G.S. CSI Morbegno la qualifica per gli italiani. Bronzo individuale per Alessia Zecca

Gli atleti del GP Valchiavenna
Gli atleti del GP Valchiavenna

Un’altra campestre fangosa e faticosa per gli atleti della provincia di Sondrio impegnati nelle prove regionali Fidal. Domenica 2 febbraio u.s. è stata la volta del Cross della Badia, valevole come campionato regionale individuale di corsa campestre per le categorie assolute (junior, promesse, senior) e seconda prova di qualificazione per i campionati italiani di specialità. A Brescia è arrivata la confermata ufficiale che l’A.S. Lanzada negli allievi, il G.P. Valchiavenna negli junior maschili e femminili, il G.S. CSI Morbegno IVC Rovagnati Autotorino nelle allieve hanno conquistato il pass per la prova tricolore che si svolgerà a Nove-Marostica (VI) il prossimo 9 marzo. A livello individuale, nella prova juniores femminile che assegnava anche il titolo individuale, ottimo 3° posto per la punta di diamante del G.S. Valgerola Ciapparelli Alessia Zecca; nella stessa categoria da segnalare il 9° posto di Elisa Nesossi (G.P. Valchiavenna), seguita dalle compagne di squadra Alessia Gini (32ª) e Camilla Sani (39ª) . Nei pari età maschili il migliore è stato Gabriele Masolini del G.P. Valchiavenna (13°), mentre Daniele Menghi (G.S. Valgerola Ciapparelli) ha chiuso al 25° posto, seguito da Stefano Abate del G.S. CSI Morbegno IVC Rovagnati Autotorino (28°), Andrea Zoanni del G.P. Valchiavenna (29°), l’altro bianco-blu Giacomo Geronimi (31°); a chiudere i due diavoli rossi Davide Speziale (52°) e Matteo Camero (54°). Nelle allieve brava Camilla Paracchini (Polisportiva Albosaggia) a conquistare il 12° posto, dietro di lei Eleonora Fascendini del G.P. Valchiavenna (28ª), le bianco-rosse Stefania Bulanti (45ª), Valentina Tarchini (55ª) e Anna Abate (58ª). Negli allievi, ottimo 6° posto di Luca Cantoni (U.S. Bormiese), 29° Diego Rossi (A.S. Lanzada), 31° il compagno di squadra Christian Dell’Agosto, 32° Mohammed Yaakoubi (C.O. Piateda), 48° Pietro Martelletti (A.S. Lanzada), 59° il compagno di squadra Federico Bardea, 60° Stefano Martinelli (G.S. CSI Morbegno IVC Rovagnati Autotorino), 64° il compagno di squadra Diego Acquistapace, 67° l’altro bianco-rosso Leonardo Baldazzi, 68° Ahmed Tizbibt (C.O. Piateda), 83° Michele Bulanti (G.S. CSI Morbegno IVC Rovagnati Autotorino), 84° Nicolò Mascarini (C.O. Piateda). Nella gara assoluta femminile di 7 km unica valtellinese in gara Sara Lhansour (G.S. Valgerola Ciapparelli), 17ª assoluta e 5ª tra le promesse. Nella gara clou assoluta maschile di 10 km vittoria e titolo di campione regionale per il vice-campione europeo di corsa in montagna Alex Baldaccini (G.S. Orobie) che ha lasciato a più di 1 minuto il secondo classificato Alessandro Turroni (CUS Pro Patria Milano). Tra i valtellinesi in gara: Stefano Sansi (G.S. CSI Morbegno IVC Rovagnati Autotorino) che ha chiuso al 35° posto, 54° assoluto e 13° tra le promesse il compagno di squadra Fabio Bulanti, 69° l’altro diavolo rosso Marco Leoni, 90° Said Lhansour (G.S. Valgerola Ciapparelli), 96° Matteo Franzi (G.S. CSI Morbegno IVC Rovagnati Autotorino).