CAMPIONATI ITALIANI CADETTI/E: Ottavo posto con 2'42' 47 per Matteo Masolini nei 1000m 26° a Francesca Mariani nel salto triplo che vola per 10,37 m

Matteo Masolini
Matteo Masolini

Undici titoli e 28 medaglie in 34 specialità del programma tecnico: a guardare i numeri conclusivi i campionati italiani individuali e per Regioni Cadetti e Cadette non potevano che concludersi che con una vera e propria apoteosi lombarda. La delegazione regionale a Jesolo porta a casa tutte le classifiche a squadre previste dal regolamento: la classifica maschile con 293 punti davanti a Lazio (271) e Veneto (253); la graduatoria femminile con 297 punti punti su Veneto (276) e Toscana (263); infine soprattutto il trofeo combinato, conquistato per la 23esima volta nella storia della rassegna grazie a 590 punti davanti ai padroni di casa e grandi rivali del Veneto (522) e al Piemonte (495).
 
La Lombardia colleziona così un fantastico tris in tutti i trofei per Regioni della categoria Cadetti/e: cross il 10 marzo a Rocca di Papa, corsa in montagna il 12 maggio a Roncone e infine pista il 13 ottobre a Jesolo.

A Jesolo, nel weekend del 12/14 ottobre u.s., erano in gara anche due atleti della provincia di Sondrio: Matteo Masolini (G.P. Valchiavenna) ha conquistato un ottimo ottavo posto finale nei 1000 metri con il tempo di 2'42"27, mentre Francesca Mariani (Polisportiva Albosaggia) ha chiuso al 26° posto nel salto triplo con la misura di 10,37 metri.
Questo il commento del Fiduciario Tecnico provinciale Luca Del Curto presente a Jesolo in veste di accompagnatore della rappresentativa lombarda come tecnico del mezzofondo:"Per quanto riguarda Francesca, pur essendo stata lontana dalle misure del personale, ha dimostrato di poter reggere il confronto, e se riuscirà a guadagnare sicurezza aggiustando alcuni particolari tecnici potrà togliersi delle belle soddisfazioni in futuro.
Matteo é al primo anno di categoria e ha corso benissimo in una gara lanciata su ritmi al momento proibitivi per lui. É riuscito a conquistare un buon ottavo posto e soprattutto ha fatto un'esperienza importante, che gli tornerà  sicuramente utile".