ALICE GAGGI CAMPIONESSA DEL MONDO DI CORSA IN MONTAGNA

Foto: Corsainmontagna.it
Foto: Corsainmontagna.it

Quel titolo sfiorato in casa a Ponte di Legno/Temù 2012 da Valentina Belotti arriva un po’ a sorpresa oggi in Polonia. Alice Gaggi, valtellinese tesserata per il Runner Team 99, si sceglie un regalo indimenticabile per i 26 anni compiuti proprio oggi: il titolo mondiale individuale di corsa in montagna a  Krynica-Zdroj. Gaggi è autrice di un finale irresistibile: negli ultimi mille dei 9080 metri previsti recupera 17 secondi alla britannica Emma Clayton e trionfa in 42:47, rifilando altri 25” all’ex battistrada (43:12). A completare la grande giornata eccezionale per le donne-camoscio lombarde ecco il bronzo di Elisa Desco(Atl. Alta Valtellina) in 43:32. Gaggi e Desco erano state rispettivamente terza e prima nel recente campionato italiano svoltosi su tre prove: seconda si era piazzata la camuna Belotti, che deve invece dare forfeit alla gara iridata a causa del mal di schiena. A sostituire la defezione dell’ultim’ora della vicecampionessa mondiale in carica è così Samantha Galassi (La Recastello Radici Group), che coglie un buonissimo 15esimo posto in 45:39. Gaggi, Desco e Galassi assieme ad Antonella Confortola (settima) a fronte di tali risultati individuali sbaragliano così la concorrenza regalando all’Italia anche l’oro mondiale a squadre con 11 punti: la metà delle britanniche seconde classificate (22). Terza l’Irlanda con 51 punti.

A proposito di gare a squadre, ben tre sono i lombardi che concorrono all’argento iridato della squadra Assoluta maschile, battuta solamente dalla “corazzata” ugandese, capace di piazzare quattro atleti ai primi quattro posti: su un percorso da 13,56 km Alex Baldaccini (GS Orobie) è 11esimo in 57:15, Luca Cagnati (Atl. Valli Bergamasche Leffe) si piazza 17esimo con 58:07 e Xavier Chevrier (Atl. Valli Bergamasche Leffe)chiude in 22ª posizione con 58:58.

Sul podio a squadre salgono anche Nadir Cavagna (Atl. Valle Brembana) e Gianpaolo Crotti (Atl. Vallecamonica) con la squadra Juniores maschile nella gara splendidamente vinta dal compagno di colori Nekagenet Crippa. Sui 9,08 km del percorso Cavagna è diciottesimo (42:01) e Crotti ventinovesimo (43:42). L’’Italia è argento, battuta solo dalla Repubblica Ceca (25 punti per i cechi, 29 per gli azzurri), mentre la Gran Bretagna è di bronzo con 32.

Nella competizione Juniores femminile Simona Pelamatti (Atl. Vallecamonica) termina diciassettesima (25:02) i 4650 metri del percorso iridato: a squadre l’Italia si piazza al settimo posto.