PISTA PROVINCIALE. Tappa del campionato provinciale su pista Trofeo Credito Valtellinese al campo CONI

Intensa serata di gare in pista giovedì 13 giugno u.s. sul campo della “Castellina” a Sondrio grazie all’organizzazione dell’A.S. Lanzada e all’impegno del Gruppo Giudici di Gara.

 

Numerose le prestazioni di ottimo livello da sottolineare: nei 3000 metri la stella del G.S. Valgerola Ciapparelli Alessia Zecca ha ampiamente conquistato il minimo per i campionati italiani grazie al tempo di 10’50”44; sulla stessa distanza bravo anche Marco Leoni (G.S. CSI Morbegno Rovagnati Autotorino) che ha vinto in 9’01”40 davanti ai compagni di squadra Matteo Franzi (9’08”46) e Fabio Bulanti (9’26”48). Combattute le prove di salto in alto: nella gara in rosa Vanessa Masolini (G.P. Valchiavenna) e Marta Pirovano (A.S. Lanzada) hanno varcato entrambe l’asticella a 1,37 metri, mentre nella gara maschile Andrea De Luca (C.O. Piateda Valtellina Gas) con la misura di 1,54 metri ha avuto la meglio per un paio di centimetri sul compagno di squadra Davide Stazzonelli. Nel salto in lungo si sono imposti Marta Poletti (C.O. Piateda) nelle allieve con 4,37 metri, Marco Simonelli (Pol. Pentacom) negli allievi con 5, 23 metri, Giorgio Gianatti (ADM Melavì Ponte) negli junior con 5,45 metri. Nel salto in alto cadette ha primeggiato Elisabetta Zuccoli (G.P. Valchiavenna) con la misura di 1,43 metri. Nel triathlon ragazze Vanessa Masolini (G.P. Valchiavenna) ha vinto davanti ad Alessia Vanini (Atletica Centro Lario) e Alessia Scieghi (C.O. Piateda Valtellina Gas); mentre tra i ragazzi Andrea De Luca (C.O. Piateda Valtellina Gas) non ha avuto rivali e ha messo dietro Nicolò Davide (Pol. Pentacom) e Adriano Marconi (Pol. Albosaggia). Grandi emozioni con la staffetta 4x100, i vincitori sono stati: i diavoli rossi Simone Tarchini, Mattia Crimella, Daniele Frate e Leonardo Baldazzi nei cadetti, Alessia Fognini, Chiara Cirelli, Iris Strigiotti e Alessia Gusmeroli del G.P. Talamona Comosystemi Malugani nelle cadette, Massimo Bassi, Enrico Tarchini, Arturo Tedoldi e Manfred Di Blasi del G.S. CSI Morbegno Rovagnati Autotorino nei master e le compagne di squadra Cinzia Zugnoni, Ilaria Cornaggia, Rachele Tondini e Claudia Ricciardini nelle master; Gianatti, Piani, Rainoldi e Guarnori dell’ADM Melavì Ponte tra gli assoluti maschili. Nel lancio del vortex i migliori sono stati Alessia Vanini (Atletica Centro Lario) con la misura di 26,75 metri nelle ragazze e Simone Ciriello (Pol. Albosaggia) con un ottimo lancio di 52,37 metri nei ragazzi. Nel giavellotto medaglia d’oro per Lorenzo Mauro (Pol. Pentacom) con 31,15 metri. Nei 60 ostacoli ragazze la più veloce è stata Vanessa Masolini (G.P. Valchiavenna) in 10”74 che ha vinto davanti ad Alessia Vanini (Atletica Centro Lario) e Marta Pirovano (A.S. Lanzada). Nella stessa gara maschile a mettersi in luce ancora Andrea De Luca (C.O. Piateda Valtellina Gas) con il notevole tempo di 9”46, seguito da Nicolò Della Nave (Pol. Pentacom) e Marco Della Rodolfa (A.S. Lanzada). I 300 ostacoli sono stati vinti da Elisabetta Zuccoli (G.P. Valchiavenna) in 53”50 nelle cadette e Simone Tarchini (G.S. CSI Morbegno Rovagnati Autotorino) in 45”28 nei cadetti. A chiudere i 400 ostacoli dove i più veloci sono stati Davide Speziale (G.S. CSI Morbegno Rovagnati Autotorino) con 1’0”52 negli junior, il compagno di squadra Enrico Tarchini con 1’11”30 nei master, Ahmed Tizbibt (C.O. Piateda Valtellina Gas) con 1’08”32 negli allievi e Rosita Moretti (A.S. Lanzada) con 1’15”68 nelle allieve.