TROFEO MORBEGNESE: 600 partecipanti e vittorie assolute per Alice Gaggi e Igor Rizzi

Da sinistra: CAVALLAR, RIZZI e SUTTI
Da sinistra: CAVALLAR, RIZZI e SUTTI

Giornata calda il 25 aprile a Morbegno, finalmente potrebbe dire qualcuno, ma forse gli atleti in gara al 24° Trofeo morbegnese, quasi 600 provenienti da tutta la regione, hanno gradito un po’ di meno. Nonostante ciò gare di ottimo livello e grande partecipazione per la prova più pomeridiana che notturna che ha assegnato i titoli individuali provinciali Fidal di corsa su strada era prova d’esordio del Campionato regionale di società per il settore assoluto.

A rompere gli indugi, alle 17.00 esordienti sono stati gli esordienti, sul tracciato ridotto con partenza in piazza S. Antonio, e quindi un plauso ad Anna Tosarini (G.P. Santi Nuova Olonio) e Andrea Parolo (C.O. Piateda Valtellina Gas). Si è cominciato a fare un po’ più sul serio con le ragazze dove Marta Tenderini (Premana) ha preceduto di un soffio Marta Degani del C.S. Cortenova, gradino più basso del podio e titolo provinciale per Elisa Martinalli (G.S. Valgerola Ciapparelli). Nei pari età maschili vittoria e titolo per Maurizio Mazzina (G.P. Valchiavenna) di poco davanti a Matteo Berno (G.P. Santi Nuova Olonio) e Andrea Parolini (A.S. Lanzada). Nelle cadette si è laureata campionessa provinciale Camilla Paracchini (Polisportiva Albosaggia) che ha preceduto le valchiavennasche Elisabetta Zuccoli (G.P. Valchiavenna) e Gaia Del Grosso. Nei cadetti Gregory Naro (C.S. Cortenova) ha strappato la vittoria a Matteo Masolini (G.P. Valchiavenna), con quest’ultimo che si è dovuto accontentare del titolo provinciale precedendo Mohammed Yaakoubi (C.O. Piateda Valtellina Gas). Nelle allieve la neocampionessa regionale di corsa in montagna Alessia Zecca (G.S. Valgerola Ciapparelli) nulla potuto contro la brava Giulia Compagnoni (Atletica Alta Valtellina) che si è portata a casa vittoria e titolo, gradino più basso del podio per Valentina Duca (G.S. CSI Morbegno Rovagnati Autotorino). Negli allievi sfida interna tra i due portacolori dell’A.S. Lanzada Silvio Bardea e Andrea Della Rodolfa, l’ha spuntata quest’ultimo laureandosi campione provinciale, 3° posto per Gabriele Masolini (G.P. Valchiavenna). 5200 metri per la gara assoluta e master femminile dove l’azzurra di corsa in montagna Alice Gaggi (Runner Team 99 SBV) non ha avuto rivali ed ha vinto con il tempo di 18’06”, 2° posto e titolo provinciale senior per la beniamina di casa Maura Trotti (G.S. CSI Morbegno Rovagnati Autotorino) che a chiuso in 18’52”, gradino più basso del podio per la compagna di squadra Cinzia Zugnoni che ha vinto il titolo nelle master 40, prima delle promesse Sara Lhansour (G.S. Valgerola Ciapparelli) e prima delle junior Serena Filippi (Atletica Paratico). Le altre campionesse provinciali master sono: Michela Trotti (G.S. CSI Morbegno Rovagnati Autotorino) nelle master 45, Raffaella Pasini (G.P. Valchiavenna) nelle master 35, Mara Ciaponi (G.P. Talamona Comosystemi Malugani) nelle master 55, Natalia Alberti (G.S. Valgerola Ciapparelli) nelle master 50, Biancamaria Martina (G.S. Valgerola Ciapparelli) nelle master 60. La gara master, sempre di 5200 metri, è stata vinta con autorità da Stefano Pini (U.S. Bormiese) davanti a Vasco Tantardini (Polisportiva Pagnona) e Michele Compagni ( Atletica Alta Valtellina). I titoli provinciali master sono stati appannaggio di : Stefano Pini (master 35), Michele Compagnoni (master 40), Emanuele Pedrola (master 45), Paolo Donà (master 50), Eugenio Panatti (master 55), Salvatore Tarabini (master 60), Costante Ciaponi (master 65), Pietro Frigeri (master 70).

Partenza Esordienti
Partenza Esordienti

A chiudere la gara clou assoluta maschile di 7800 metri. Bella sfida, sin dalle prime battute, con un quartetto composto da Igor Rizzi (GAV Vertova), Fabrizio Sutti (Atletica Triangolo Lariano), Alex Cavallar (Atletica Valli di Non e Sole), Graziano Zugnoni (ADM Melavì Ponte). Alla fine è stato Rizzi a rompere gli indugi e salutare i compagni di fuga andando a tagliare il traguardo per primo dopo 24’30”, alle sue spalle il regoledese Sutti è riuscito a precedere il giovane Cavallar, mentre il capitano dell’ADM Melavì Ponte Zugnoni, sempre competitivo, ha conquistato il titolo provinciale senior davanti al beniamino di casa Marco Leoni. Primo junior Nicola Nembrini (Atletica Valle Brembana), mentre campione provinciale junior si è laureato Fabio Bulanti (G.S. CSI Morbegno Rovagnati Autotorino), titolo promesse per Christian Nesossi (G.P. Valchiavenna). A fare il tifo, la vincitrice dello scorso anno e detentrice del record femminile Valentina Belotti, insieme al marito Emanuele Manzi, e l’azzurro di corsa in montagna e cross, detentore del record individuale del Trofeo Vanoni, Alex Baldaccini. Il Trofeo AVIS-AIDO Morbegno, in palio alla prima società, è andato ai padroni di casa del G.S. CSI Morbegno Rovagnati Autotorino (1386 punti) davanti a G.S. Valgerola Ciapparelli (981 punti) e G.P. Valchiavenna (857 punti).

“La scelta di anticipare l’orario della gara – spiega il presidente del G.S. CSI Morbegno Rovagnati Autotorino Giovanni Ruffoni – dovuta anche al fatto che il successivo è lavorativo, credo sia stata azzeccata, permettendo anche agli atleti di fuori provincia di non rincasare troppo tardi. Siamo soddisfatti per il numero e il livello degli atleti in gara”. “Tutto è andato per il verso giusto – continua Ruffoni – grazie anche al fondamentale apporto dei numerosi volontari coinvolti e degli sponsor che ci hanno permesso di premiare tutti i partecipanti: Provincia di Sondrio, Comune di Morbegno, AVIS e AIDO Morbegno, Fidal, CSI, Gruppo Giudici di Gara, dott. Franco Scotti, Croce Rossa Italiana, Associazione Carabinieri in congedo, Gruppo Scout di Morbegno, Credito Valtellinese, Pastificio Moro di Chiavenna, Autotorino, Azienda Agrituristica La Fiorida, Rovagnati Carni, Colorificio Stella Alpina, Panificio Gusmeroli Stefano di Morbegno”.